Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Agriturismo a Pompei

Pompei è uno dei siti archeologici più importanti al mondo, ma è anche una fervente meta del turismo religioso dovuto alla presenza del santuario della Madonna del Rosario che attira pellegrini da tutto il mondo.
L'importantissimo centro archeologico situato nella pianura circumvesuviana, il 24 agosto del 79 d.C. subì un'eruzione disastrosa che... »

Riserva Agriturismo a Pompei

Azienda Agrituristica Vivinatura

 

49, V. PONTE IZZO - 80045 Pompei (NA)

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 0818615662 - Fax: 0818615665

Villa Julia Pompei

 

Via Giuliana, 4 - 80045 Pompei (NA)

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 0818587015 - Fax: 0818587015

Agriturismo vicino a Pompei

Agriturismo Quisisana

 

7, V. PANTANELLA - 80053 Castellammare di Stabia (NA) - dista circa 3.2 km da Pompei

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 0818704554 - Fax: 0818704557

Agriturismo Res Rustica

 

4, V. CASA RUOTOLO - Lettere (NA) - dista circa 6.3 km da Pompei

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 3297253538

Azienda Agricola Castanito di Savarese l.

 

30, VIA MADONNA DELLE GRAZIE - Vico Equense (NA) - dista circa 10.8 km da Pompei

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 0818016052

Agriturismo Nonno Tobia

 

via S. Vincenzo, 9 - 80051 Agerola (NA) - dista circa 11.6 km da Pompei

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 0818791117 - Fax: 0818791117

Azienda Agri-Turistica di Castellano Maria Elisa

 

24, VIA FONTANA - Agerola (NA) - dista circa 11.6 km da Pompei

Visualizza i dettagli per contattare la struttura

Tel: 0818025034

Pompei è uno dei siti archeologici più importanti al mondo, ma è anche una fervente meta del turismo religioso dovuto alla presenza del santuario della Madonna del Rosario che attira pellegrini da tutto il mondo.
L'importantissimo centro archeologico situato nella pianura circumvesuviana, il 24 agosto del 79 d.C. subì un'eruzione disastrosa che seppellì l'intero abitato sotto una coltre di cenere e lapilli alta 7 metri, coinvolgendo anche il paese limitrofe Ercolano. Al momento del disastro Pompei era una città dì circa 15.000 abitanti, cinta da mura con otto porte per un perimetro di oltre 3 km; era divisa in decumani da est a ovest e in cardini da nord a sud. Numerose erano le botteghe, spesso con annessa abitazione, situata nel retro o in soppalchi e mezzanini.
Per lungo tempo si persero completamente le traccie della cittadina, e col passare del tempo divenne quasi una leggenda la sua esistenza. Nel XVI secolo, durante la costruzione di un canale emersero casualmente dei reperti che furono ben presto ricondotti a Pompei. Per volontà del re Carlo di Borbone gli scavi iniziarono nel 1748, e dopo un lungo e laborioso lavoro che prosegue tuttora, è stato ha riportato alla luce l'intero tessuto urbanistico della città antica. Di particolare suggestione sono i calchi in gesso ricavati dalle impronte di cenere che hanno imprigionato nella sofferenza dei suoi protagonisti l'istante della distruzione della città. Da apprezzare anche gli affreschi e le decorazioni delle ville extra-urbane, di cui sono splendido esempio la Villa dei Misteri e la Villa di Diomede.
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti