Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Giordania

Giordania
Valle del Giordano, Altopiano Transgiordanico e infinito Deserto
Guida turistica Giordania

Il fascino discreto del Vicino Oriente, con sconfinate distese desertiche che custodiscono alcuni dei siti archeologi più affascinanti del mondo. Ancora relativamente poco conosciuta dal punto di vista turistico, la Giordania offre al visitatore un’insospettata ricchezza storica e culturale, in un ambiente naturale di grande impatto emotivo: l’impressionante depressione del Mar Morto; la Valle del Giordano, sulle orme della vita terrena di Gesù Cristo; il breve litorale del Mar Rosso, con le sue deliziose spiagge, e ovviamente lo sterminato deserto – due terzi della superficie totale - con la sua ipnotica e spietata bellezza.

Vasto poco meno di un terzo dell’Italia, e popolato da circa sei milioni di abitanti, il territorio della Giordania può suddividersi in tre zone: a ovest la Valle del Giordano, al confine con Israele; al centro l’Altopiano Transgiordanico, con i maggiori centri abitati e i principali siti turistici e archeologici, e infine il deserto a est, al confine con l’Arabia Saudita, l’Iraq e la Siria.

Una vacanza in Giordania può iniziare con la visita alla capitale Amman, naturale porta d’accesso al Paese, grazie al suo aeroporto internazionale: una città dalle antichissime origini, dapprima capitale del regno degli Ammoniti e poi, via via conquistata da altri popoli – Assiri, Romani, Arabi – che vi lasciarono la propria impronta storica e architettonica, con il suggestivo centro storico della Città Bassa, animata dalla tipica e inconfondibile atmosfera Araba. Tra i tanti monumenti da non perdere, possiamo ricordare: il Teatro Romano, il Ninfeo, la panoramica Cittadella, il Tempio di Ercole, il Museo Archeologico, la Moschea di Al-Malik Abdullah, la Residenza Reale di Raghadan, e molto altro ancora.

Dalla capitale, in breve si può raggiungere la coreografia e verdeggiante Valle del Giordano, percorsa dall’omonimo fiume, dove venne battezzato Gesù: scorrendo da nord verso sud, il corso d’acqua va a sfociare nel Mar Morto – di fatto, si tratta di un lago - situato sul fondo della più profonda depressione della Terra, addirittura a 392 metri "sotto" il livello del mare! Un bacino famoso, tra l’altro, per l’acqua incredibilmente salata – dieci volte gli oceani - dalle proprietà curative.

Spostandosi in direzione sud, si raggiungerà uno dei siti archeologici più belli e famosi del mondo, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, che da solo vale il viaggio: la mitica Petra, ovvero "la città di pietra", capitale dell’antico regno dei Nabatei, abbandonata e dimenticata per secoli, per poi essere "riscoperta" solo nell’800. La città è raggiungibile percorrendo una stretta e orrida gola, con pareti verticali alte fino a ottanta metri, che all’improvviso si aprono sui grandiosi edifici scavati nella roccia rossastra della montagna: la Tomba degli Obelischi, la Porta di As-Siq, il celebre Al-Khaznah, il Teatro Romano, il Tempio del Leone Alato, il Santuario di Aronne, dedicato al fratello di Mosè, e moltissimo altro ancora, per un luogo che lascerà senza fiato.

Lasciandosi alle spalle la magica Petra, si potrà andare alla scoperta di tutto il fascino del deserto – un vero e proprio mare di sabbia – dove spiccano i tre famosi "castelli del deserto", di cui due costruiti intorno all’VIII secolo dagli Omayyadi e uno risalente addirittura all’epoca Romana: il poderoso Haraneh; Amra, il più famoso, con i suoi mosaici, e infine l’antichissimo Walid, costruito in basalto e risalente al I secolo.

All’estremità meridionale della Giordania, si stende il breve litorale affacciato sul Mar Rosso, con la cittadina di Aqaba, ai lati della quale si stendono lunghe spiagge sabbiose, ottimamente attrezzate, dove trascorrere ideali giornate di riposo e di divertimento. Oltre alla classica "vita da spiaggia", si potranno praticare numerosi sport, tra cui le immersioni, in luoghi tra i più belli, grazie anche alla presenza della barriera corallina.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti