Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Repubblica Dominicana

Repubblica Dominicana
La terra dei ritmi danzanti
Guida turistica Repubblica Dominicana

Balli sfrenati, vita notturna movimentata e locali affollati: la Repubblica Dominicana... la Patria del Merengue. Una vacanza nel magico ambiente dei Caraibi, sulle orme di Cristoforo Colombo. Così possiamo sintetizzare, in una battuta, il senso di una vacanza a Santo Domingo, la capitale della Repubblica Dominicana, nella parte orientale dell’Isola di Haiti. Una città al centro di spettacolari spiagge, abitata da gente cordiale e allegra, animata giorno e notte, con le suggestive testimonianze della primissima colonizzazione Spagnola, immediatamente dopo la scoperta del "nuovo mondo" da parte di Cristoforo Colombo, nel 1492.

Santo Domingo fu il primo nucleo abitato Europeo nel continente Americano: fondato intorno al 1496 da Bartolomeo Colombo, in pochi anni assunse le proporzioni di una vera città, con un’enorme importanza commerciale e militare, per le successive conquiste Spagnole. L’originale città coloniale è giunta fino a noi ben conservata, con i suoi antichi monumenti, tanto da essere stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Un centro storico di grandissimo interesse, tutto da vedere: la cosiddetta Casa della corda, probabilmente la prima abitazione del "nuovo mondo", sicuramente la prima costruita su due piani; il Museo della Residenza Reale, sede della prima corte suprema, istituita nel 1511; i resti dell’Ospedale S. Nicola di Bari, il primo delle Americhe (1503); il monastero di S. Francesco, il primo costruito dai colonizzatori nel 1508; la Fortezza Ozama, risalente al 1505 e utilizzata fino a mezzo secolo fa; la Cattedrale di S. Maria dell’Incarnazione (XVI secolo); la selciata Strada delle Signore, ovvero la prima strada della città e d’America (1502), e molto altro ancora. Dopo aver visitato il centro storico di Santo Domingo, si vorrà naturalmente raggiungere le innumerevoli spiagge della Repubblica Dominicana, estese complessivamente per circa cinquecento chilometri.

Nella immediate vicinanze della città, si trova la famosa spiaggia di Boca Chica, caratterizzata da un fondale regolare e sicuro, ideale anche per i bambini. Notevole la struttura recettiva e di svago, per trascorrere ideali giornate – e volendo anche notti – di divertimento, in riva al proverbiale Mar dei Caraibi, il cui nome dice tutto. Poco più lontano, si trovano le spiagge di Juan Dolio e Guayacanes, meno affollate, con suggestivi palmeti che orlano la sabbia, in angoli di vero paradiso. Grazie a ottimali strutture, sarà inoltre possibile praticare pressoché tutti gli sport acquatici, con in evidenza le immersioni: non lontano dalla città, si trova il Parco nazionale sottomarino La Caleta, ricco di pesci, coralli e spettacolari relitti di navi, in quello che è ritenuto uno dei migliori siti subacquei dei Caraibi. Come accennato, la vita notturna di Santo Domingo non deluderà, anche perché questa è l’indiscussa patria del Merengue, dai ritmi a dir poco coinvolgenti, senza dimenticare la Bachata e le numerose feste popolari, tra cui il carnevale.

Altrettanto da non perdere la tipica cucina locale, saporita e variopinta, che fa largo uso di frutta e verdura, ben rappresentata dalla gustosa "La bandera", preparata con riso, fagioli neri o rossi, carne, insalata e platani fritti (una specie di banana). Infine, ricordiamo che a Santo Domingo esiste una sola stagione – ovviamente l’estate – per cui vi si può trascorrere una vacanza praticamente durante l’intero l’arco dell’anno.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti