Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Belfast

Belfast
Il cuore dell'Irlanda del Nord
Guida turistica Belfast

Un soggiorno a Belfast sarà anche l’occasione per rilassanti gite nei suoi incantevoli e verdeggianti dintorni, fin verso il Lago Neagh, nei più tipici e suggestivi paesaggi Irlandesi. Adagiata ai piedi delle coreografiche colline il cui profilo – simile a quello di un gigante addormentato - ispirò l’autore del famoso romanzo “I viaggi di Gulliver”, Belfast si sta lasciando rapidamente alle spalle uno dei periodi più tormentati della sua secolare storia, in una vera e propria rinascita sociale, urbanistica, economica, e ovviamente anche turistica. Situata all’estremità nord-orientale dell’Irlanda, nella parte più interna e protetta di una marcata insenatura, aperta sul Canale del Nord e sul vicino Oceano Atlantico, Belfast venne fondata nell’anno 1177, come un piccolo villaggio attorno a una fortezza. Per oltre quattro secoli poco cambiò, fino a quando, nel 1603, il castello e le terre circostanti divennero proprietà di Sir Arthur Chicester, Governatore di Carrickfergus, il quale fece giungere coloni dal Devon e dalla Scozia, trasformando l’antico villaggio in una cittadina in rapida espansione. Uno sviluppo che avrebbe conosciuto una vera “esplosione” sul finire dell’800, con la cosiddetta rivoluzione industriale, che trasformò Belfast in uno dei maggiori centri industriali d’Europa, tanto da essere conosciuta come “the Big Smoke”, ovvero “il grande fumo”, eruttato dalle sue ciminiere. Oltre alla produzione di lino, cordami e tabacco, Belfast divenne famosa in tutto il mondo per i suoi grandiosi cantieri navali – che arrivarono a occupare 35mila operai - dove venne costruita e varata, nel 1911, la nave forse più famosa e sfortunata di tutti i tempi, che “nemmeno Dio poteva affondare”: il Titanic, lungo 268 metri. Con la ritrovata pace, Belfast si presenta al turista rinnovata ed elegante, proiettata verso il futuro, con strutture recettive e di svago in netto e costante miglioramento: avveniristici alberghi di lusso, efficienti centri congressi, appartamenti alla moda, la spettacolare sala da concerto Waterfront Hall, ristoranti di alto livello, e molto altro ancora. Anche se, ovviamente, la visita alla città non può che iniziare dal centro storico, in gran parte pedonalizzato, con la monumentale City Hall, ovvero il municipio, completato nel 1906 in stile rinascimentale, circondato da numerosi e suggestivi edifici Vittoriani ed Eduardiani, ricchi di sfarzose sculture su porte e finestre. Una città inaspettatamente “viva” e animata – particolarmente “frizzante” anche la vita notturna - con l’imperdibile “tour dei pub storici”: accompagnati da una guida, in un paio d’ore sarà possibile visitare sei locali, che hanno fatto la storia di Belfast. Tra gli altri luoghi da non perdere, possiamo ricordare: la “torre pendente dell’orologio”, alta 35 metri, leggermente inclinata per un assestamento del terreno; l’Ulster Folk and Transport Museum, con una splendida riproduzione in miniatura della Belfast antica; il parco di Cave Hill, esteso su oltre 300 ettari, e molto altro ancora. Senza dimenticare la spettacolare visita ai cantieri navali, dove venne costruito il Titanic, con le due colossali gru usate nella costruzione, chiamate non a caso Sansone e Golia.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti