Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Korinthos

korinthos
Guida turistica Korinthos

Nel cuore della Grecia, una città che racchiude e sintetizza molte delle attrattive di questo splendido Paese: un suggestivo ambiente naturale, grandiose testimonianze archeologiche accanto a un centro abitato moderno e funzionale, incantevoli spiagge, un clima piacevole e rilassante. Con queste premesse, Corinto rappresenta una delle destinazioni turistiche più interessanti della penisola Ellenica, con un luogo d’eccezione, che da solo vale il viaggio: l’impressionante Canale di Corinto, letteralmente “tagliato” nella roccia, in un colpo d’occhio che sarà impossibile dimenticare. L’antica Corinto venne fondata, secondo la tradizione, da Sisifo figlio di Eolo, a una decina di chilometri dalla costa del Peloponneso nord-orientale, per poi diventare una delle più potenti e prospere città della Grecia antica, grazie alla sua strategica posizione commerciale e militare. Corinto aveva infatti due porti, distanti pochi chilometri: il primo affacciato a ovest sul Golfo di Corinto e quindi in comunicazione con il Mare Jonio, il secondo aperto a est sul Mar Egeo. Dopo secoli di splendore, nel 146 a.C. la città venne distrutta dai Romani, ma in seguito fu ricostruita da Giulio Cesare nel 44 a.C.. Con l’inarrestabile decadenza dell’Impero Romano, Corinto dovette subire il feroce saccheggio dei Goti di Alarico, nel 395, dal quale non riuscì più a riprendersi, complici anche alcuni disastrosi terremoti. Dopo il sisma del 1858, la città venne infine ricostruita direttamente in riva al mare. La “nuova” Corinto appare al turista come una città tipicamente occidentale, prettamente moderna, con ampie strade e viali, fiancheggiati da negozi, ristoranti, alberghi e locali di svago, per tutti i gusti e tutte le esigenze. Basta però spostarsi di pochi chilometri verso sud, per trovarsi circondati dalle affascinanti rovine dell’antichissima Corinto, dominate dal grandioso tempio arcaico di Apollo (VI secolo a.C.), con le sue poderose colonne monolitiche in pietra. Si potranno poi ammirare, oltre al Museo Archeologico, l’Agorà, l’Odeon, i resti del teatro, altri templi ed edifici Greco-Romani, in uno straordinario museo a cielo aperto. Altrettanto interessante la vicina Acropoli, sull’alto del suo colle, dal quale si gode un vastissimo panorama. Un altro dei luoghi da non perdere è il vicino Canale di Corinto – uno dei simboli moderni della Grecia - che collega l’Egeo con lo Jonio: un ciclopico e impressionante “taglio” nella roccia, lungo 6345 metri e largo 22, realizzato dal 1881 al 1893. In realtà, già i Romani avevano progettato quest’opera, e addirittura l’Imperatore Nerone aveva inviato seimila schiavi per dare il via ai lavori, interrotti dal suo successore. Da Corinto si possono inoltre raggiungere numerose località balneari - Almiri-Loutro Elenis, Vrachati, Isthmia e molte altre - con deliziose spiagge sabbiose, dove trascorrere ideali giornate di riposo e di svago, in luoghi che poco hanno da invidiare alle Isole dell’Egeo o dello Ionio. Senza dimenticare l’entroterra, aspro e montagnoso, con vette che spesso superano i duemila metri di quota: un susseguirsi di valli e paesini senza tempo, dove scoprire la Grecia più nascosta, essendo magari l’unico turista in transito.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti