Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Emilia Romagna

EMILIA ROMAGNA
Vacanze in Emilia Romagna
Guida turistica Emilia Romagna

La Riviera Romagnola dispone di 1426 stabilimenti balneari attrezzati con ogni sorta di servizi, dagli impianti sportivi ai centri wellness a internet, per soddisfare le esigenze di ogni tipo di pubblico. La meta più classica per le vacanze di turisti italiani e stranieri è senza dubbio l'Emilia Romagna. Il motivo? Una centenaria tradizione di ospitalità e un'offerta turistica diversificata, che va dal mare al divertimento, dalla cultura al benessere. Località come Riccione, Cervia, Cesenatico, Milano Marittima, Rimini, Cattolica non hanno bisogno di presentazione.

Numerosi sono i parchi dedicati al divertimento, come l'Aquafan di Riccione, Atlantica a Cesenatico, Fiabilandia a Rimini, Le Navi a Cattolica, Mirabilandia a Ravenna, Oltremare a Riccione, che accolgono ogni anno migliaia di visitatori piccoli e grandi.

La generosa natura della regione è lo scenario ideale per passeggiate in bici, a cavallo, trekking lungo gli splendidi itinerari tematici proposti e all'interno della straordinaria rete di parchi e riserve della regione, capeggiate dal Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, ricche di fauna e flora.

Le città sono ricche di tesori: a Bologna troviamo 38 musei, chiese, i celeberrimi portici, le Due Torri e la più antica università d'Europa. E poi Parma, per sempre legata alla musica e a Verdi, Reggio Emilia con la Cattedrale, il battistero e i teatri, Ferrara con i fasti della corte degli Estensi, Ravenna con i suoi mosaici che risplendono dell'oro di Bisanzio, custode eterna del sommo poeta Dante, Rimini con l'arco di Augusto e il ponte di Tiberio, Forlì, Cesena, Piacenza con le sue antiche mura e un centro storico a misura d'uomo. Numerosi castelli impreziosiscono il territorio che fu di Matilde di Canossa, oltre a pregevoli manifestazioni dello stile romanico sparse nei borghi e nei paesi.

La regione inoltre è tradizionalmente predisposta al turismo termale, e offre un circuito di stabilimenti ampio e vario, con proposte di ogni tipo, il cui fiore all'occhiello è senza dubbio Salsomaggiore Terme.

Gli eventi culturali sono molti e ben organizzati, e coinvolgono un gran numero di persone: ogni località ha il suo calendario, e si può sempre scegliere ciò che più ci attrae tra numerose proposte. Le feste popolari prendono spunto dalla ricca storia della regione: a Brescello in settembre si svolge una rievocazione storica romana: un banchetto con riproposizione di antichi piatti romani (2 settembre) e una simulazione di vita militare romana, con dimostrazione pratica di allenamenti e di un tipico scontro tra pretoriani e legionari (16 e 17 settembre); nello stesso periodo, nell'affascinante atmosfera del borgo antico di Castelvetro, si svolge la rievocazione storica delle gesta gloriose di Federico I di Svevia detto il Barbarossa A.D. 1155: i castellani si apprestano ad accogliere l'arrivo dell'Imperatore, il castello fa festa; il nuovo Palio di Parma si disputa dal 1978 con cadenza annuale ed è incentrato sulla staffetta fra le cinque squadre rappresentanti le antiche porte cittadine.

Quasi leggendaria è la tradizione enogastronomica delle regione, che tutto il mondo conosce e invidia. Tra i prodotti tipici ricordiamo l'aceto balsamico di Modena, il culatello di zibello, il grana padano, il prosciutto crudo di Parma, il parmigiano reggiano, il cotechino, la mortadella di Bologna, la pesca e la nettarina di Romagna; tra i piatti tipici i celeberrimi tortellini, i cappelletti, la pasta con ragù alla bolognese, la spongata, la piadina romagnola, i tortelli di zucca. Ed ecco i vini: il lambrusco, il sangiovese, l'albana, il reggiano, il trebbiano.
» «

Torna su
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti