Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Trieste

Trieste
Guida turistica Trieste

Il primo nucleo abitato di Trieste venne edificato sull’attuale Colle di S. Giusto, in posizione dominante, dove oggi possiamo ammirare i monumenti più antichi, in un vero e proprio parco archeologico, che da solo vale il viaggio. A cominciare dalle testimonianze di epoca Romana: le colonne della Basilica Forense, lunga quasi 90 metri; il robusto Arco di Riccardo e i resti del teatro. A pochi metri, si erge la possente mole del castello, costruito nel 1470 da Federico III, sui resti di ben più antiche fortificazioni: la fortezza è interamente visitabile, con interessanti mostre ed esposizioni. Ma il monumento più importante del colle, e dell’intera città, è la Basilica di S. Giusto, che simboleggia i duemila anni di storia di Trieste: utilizzando le strutture di un tempio Romano, nel V secolo venne eretta una basilica paleocristiana a tre navate, cui seguì, nell’XI secolo, la costruzione di una seconda chiesa pochi metri a fianco. Successivamente, nel XIV secolo, le due chiese vennero “fuse” tra loro, formando un unico grandioso tempio a cinque navate, dominato dal trecentesco massiccio campanile. Scendendo verso il porto, ecco la seicentesca S. Maria Maggiore e la duecentesca chiesetta di S. Silvestro, che ci introducono alla storia più recente di Trieste, che conobbe il suo massimo sviluppo a partire dal ‘700, quando la città divenne il porto principale dell’Impero Asburgico, unico sbocco al mare dei Paesi Danubiani. Trieste conobbe uno sviluppo frenetico, assumendo l’aspetto di una florida città commerciale, che conserva ancora oggi: le sue strade sono un susseguirsi di palazzi, per lo più neoclassici, maestosi, severi, che le conferiscono un aspetto simile a quello di altre città Europee, quali Vienna, Budapest e Lubiana. Dall’ottocentesca Piazza Unità d’Italia, affacciata sul porto, si possono ammirare alcuni tra i più grandiosi palazzi della città - Palazzo Comunale e della Borsa, Palazzo del Lloyd Triestino – per poi “perdersi” piacevolmente nell’elegante e signorile centro storico.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti