Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Pomezia

Pomezia
Guida turistica Pomezia

Una “città modello”, circondata da una fertile pianura, creata dal nulla durante il ventennio fascista, che affonda però le sue radici nei miti più antichi e affascinanti, con lo sbarco di Enea, in fuga dalla distruzione di Troia. Tra questi due estremi, la cittadina di Pomezia, circa trenta chilometri a sud di Roma, si offre al turista con il suo insospettato patrimonio storico e archeologico, immerso in un piacevole e rilassante ambiente naturale, cui si affianca il litorale della frazione balneare di Torvaianica, affacciata sul Mar Tirreno. Pomezia venne fondata, nel cuore agricolo dell’Agro Romano, il 25 aprile 1938, alla presenza del Duce Benito Mussolini, per poi essere inaugurata il 29 ottobre 1939. Il centro cittadino ha conservato l’originale e tipica architettura “imperiale” e fascista, improntata alla semplicità delle linee, all’imponenza delle strutture, alla razionalità degli spazi e degli edifici, con l’ariosa Piazza Indipendenza, su cui si affacciano il Municipio, la Torre Comunale (ricostruita dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale), l'ex Casa del Fascio e la Chiesa madre, in un impatto visivo di grande fascino. A pochissimi chilometri di distanza, presso la pregevole frazione medievale di Pratica di Mare, con un balzo temporale di almeno ventisei secoli, si possono invece ammirare le rovine della mitica Lavinium, una delle città più importanti del Lazio antico, fondata secondo la tradizione da Enea, in fuga da Troia. Oltre al Museo Archeologico “Lavinium”, che conserva reperti di grandissimo interesse, da non perdere il famoso Santuario delle Tredici Are, che trae il nome dal numero degli altari rinvenuti, nonché la cosiddetta “Tomba di Enea”, ovvero un tumulo sepolcrale risalente al VII secolo a.C. Tanta storia e tanta cultura, quindi, ma anche tanto divertimento, sulla lunghissima spiaggia sabbiosa della frazione Torvaianica (o Torvajanica), che prende il nome da un’antica torre di vedetta, purtroppo demolita negli anni ’60 del ‘900. Lungo i circa quindici chilometri di litorale, si susseguono numerosi stabilimenti balneari, strutture recettive e di svago per tutte le esigenze e tutti i gusti (tra cui una ventina di alberghi e oltre sessanta ristoranti), dove trascorrere ideali giornate di riposo e di divertimento in riva al Mar Tirreno. Una costa uniforme e assolata, che farà la felicità degli amanti della tintarella, ma anche l’ideale base di partenza per numerose gite e passeggiate, alla scoperte della tante bellezze di Pomezia. Tra i luoghi da non perdere, possiamo ricordare: la medievale Torre Maggiore, in località S. Palomba, che con i suoi 34 metri di altezza è la più bella e imponente della campagna Romana; il suggestivo bosco del Sughereto; il mitico Antro di Fauno, ovvero l’antico oracolo dei Latini; l’antichissima chiesa di S. Maria delle Vigne, probabilmente edificata su un edificio Romano; l’impressionante cimitero militare Tedesco, che accoglie le spoglie di 27.437 soldati caduti durante la seconda guerra mondiale, e molto altro ancora. Senza dimenticare il fascino discreto dei collinari Castelli Romani e la natura incontaminata della tenuta presidenziale di Castel Porziano, per una vacanza che non mancherà di stupire, a “due passi” da Roma.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti