Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Pian di Spagna

Pian di Spagna
La Riserva Naturale
Guida turistica Pian di Spagna

La Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola è stata costituita con deliberazione del Consiglio Regionale n. 86 del 30/11/83: essa è stata istituita per assicurare nello spirito della convenzione di Ramsar (IRAN, 1971), l’ambiente idoneo alla sosta e alla nidificazione dell’avifauna migratoria, per tutelare e mantenere le caratteristiche naturali e paesaggistiche della zona umida. La Riserva Naturale si estende su un territorio da sempre conteso fra terra ferma e acqua; la peculiarità della sua posizione geografica, rende l’area ricca di interessanti spunti di osservazione, sia dal punto di vista naturalistico, sia da quello storico-culturale.

Alla confluenza di due vallate, la Val Chiavenna a percorrenza nord-sud e la Valtellina, a percorrenza est-ovest, si è formata un’area pianeggiante di origine alluvionale, i cui confini sono delimitati dal Lago di Como, nella sua parte più settentrionale e dal Lago di Mezzola; i monti circostanti, che si raccordano bruscamente con il piano, fanno da pittoresca cornice a questo lembo di pianura, soprattutto quando si coprono delle sgargianti tinte autunnali.

Il toponimo Pian di Spagna deve le sue origini alle vicende storiche che si susseguirono in questa regione: invasioni straniere, battaglie e fiorenti traffici commerciali, ma è soprattutto per le sue preziose caratteristiche paesaggistiche e ambientali che l’area è conosciuta e apprezzata in Lombardia.

Posizione geografica e ambiente fisico L’area del Pian di Spagna si trova alla quota di circa 200 metri s.l.m. e, fatta eccezione per i dossi dei “Montecchi” che arrivano a 300 metri s.l.m., essa è completamente in piano. Il territorio della Riserva Naturale si estende sui Comuni di Sorico e Gera Lario, in provincia di Como e sui Comuni di Dubino, Verceia e Novate Mezzola, in provincia di Sondrio. I confini naturali settentrionali dell’Area Protetta sono costituiti dal massiccio montuoso del Monte Berlinghera, appartenente alle Alpi Lepontine a nord-ovest e dalle cime granitiche delle Alpi Retiche a nord-est; a sud, il Monte Legnone, con i suoi 2609 m, è fra le vette più imponenti della catena delle Alpi Orobie.

La Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola, come visto precedentemente, è caratterizzata da vari ambienti: laghi, fiumi, torrenti, canali colatori, canaletti, stagni e pozzanghere, spiagge, aree urbane, zone coltivate attivamente (prato stabile, mais) zone poco coltivate (cariceti), zone di canneto qualche bosco o boschetto, filari, siepi e incolti. In ognuno di questi ambienti si possono osservare degli uccelli di specie spesso molto diverse.

Il Pian di Spagna è un area tra le più importanti in Italia ed in Europa per lo svernamento di centinaia di anatre osservabili sul lago di Mezzola, sul Mera e sul fronte nord del lago di Como. Il primario e indiscutibile ruolo dell’area protetta, tuttavia, è quello di consentire a migliaia di uccelli di riposarsi e nutrirsi durante la migrazione sia primaverile che autunnale. Accade frequentemente che, nei mesi di marzo ed aprile, sulle Alpi, si creino condizioni meteorologiche avverse con venti, nebbie, piogge o nevicate e ciò costringe i migratori a fermarsi sulle pianure sottostanti, in attesa del bel tempo. Si possono notare, proprio in questi periodi, numerosissimi uccelli di varie specie che, già stanchi per aver superato in alcuni casi il deserto del Sahara e il mar Mediterraneo, aspettano di poter valicare le Alpi per raggiungere, finalmente, le loro aree di nidificazione. Viceversa in autunno, dopo aver superato l’arco alpino, molti uccelli stanchi ed affamati scendono sul Pian di Spagna per riprendersi e recuperare le energie spese.

La Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola è il luogo idoneo per escursioni naturalistiche, sia per coloro che desiderano immergersi nell’atmosfera rilassante della natura sia per coloro che amano osservare la fauna selvatica e le sua abitudini di vita.

Per avere maggiori informazioni sulle attività dell’Ente gestore e per indicazioni sui percorsi è possibile contattare o recarsi direttamente presso la Sede della Riserva, in Via della Torre 1/a a Sorico (CO).

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti