Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Ancona

Ancona
Guida turistica Ancona

A picco sul mare, Ancona sorge su un coreografico e pittoresco promontorio a forma di gomito piegato, come indica l’antico nome Greco di ”Ankon”: in pratica, l’unica significativa elevazione che interrompe il litorale Adriatico, da Trieste al Gargano, culminante con i 572 metri del Monte Conero. Una città di grandissima rilevanza turistica, tutto l’anno e per tutti i gusti, potendo unire il mare alla collina, passando per i tesori d’arte del centro storico, che da soli valgono il viaggio Fondata da coloni Greci nel 387 a.C., Ancona ebbe grande importanza portuale sotto il dominio Romano, come testimonia il grandioso Arco di Traiano, eretto nell’anno 115 e recentemente restaurato, con un particolare impianto di illuminazione, che ne esalta appieno la bellezza. Dopo aver rivaleggiato con la Repubblica di Venezia per il controllo dei commerci sull’Adriatico, la città conobbe un lungo periodo di decadenza, dalla quale si risollevò a partire dal 1732, quando Papa Clemente XII le accordò lo status di porto franco. Fino ad arrivare ai nostri giorni, in cui Ancona non solo è uno dei maggiori porti commerciali e passeggeri dell’Adriatico, ma anche una delle più interessanti destinazioni turistiche delle Marche, con una molteplicità di attrattive. Una vacanza ad Ancona non può che iniziare dalla visita al suo centro storico, alto sull’ampia baia del porto, con lo splendido duomo di S. Ciriaco – uno dei simboli della città - sulla sommità del Colle Guasco, a picco sul mare, in bella posizione panoramica. Il sacro edificio venne edificato a partire dal IX secolo, sui resti di un tempio ellenistico dedicato a Venere Euplea, la Dea della buona navigazione, di cui restano tracce nella cripta. Il tempio, con una delle più antiche e perfette cupole Italiane, si presenta in un piacevole stile romanico-bizantino, con influenze gotiche. Dal colle del duomo, in pochi minuti si scende nell’elegante centro cittadino, fino a Piazza Plebiscito, il salotto della città. Sul vasto spazio aperto, si affacciano gli altri principali monumenti cittadini: la Chiesa di San Domenico, la statua di papa Clemente XII, il Palazzo Mengoni Ferretti, il Museo della Città, la Torre Civica, e altri ancora. Una vera città d’arte, quindi, ma anche una località balneare di sicuro interesse, con i suoi sei chilometri di spiagge, a cominciare dalla sabbiosa spiaggia di Palombina, a nord del porto, in parte libera e in parte attrezzata. A poche decine di metri dal centro cittadino, si trova invece la suggestiva e coreografica spiaggia del Passetto, attrezzata e servita da un ascensore, ricca di scogli, con la famosa “Seggiola del papa”. Infine, a sud di Ancona, ecco il suggestivo Scoglio del Trave, un rarissimo esempio di molo naturale, costituito dal prolungamento in mare di una falesia marnoso – arenacea, con spiagge ghiaiose.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti