Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Porto Recanati

Porto Recanati
Guida turistica Porto Recanati

Vigilato dalle poderose torri dell’antico Castello Svevo, sullo sfondo del Promontorio del Conero, da oltre un secolo Porto Recanati è una delle più apprezzate località balneari delle Marche, con la sua coreografica spiaggia sabbiosa e la sua rinfrescante pineta. Una cittadina ricca di attrattive e di opportunità di svago, ideale base di partenza anche per visitare le stupende colline Marchigiane. Nonostante sia Comune autonomo solo dal 1893, in realtà Porto Recanati può vantare origini antichissime, con la mitica Potentia, fondata dai Romani nel 184 a.C. La caduta dell’Impero Romano, e le successive invasioni barbariche, portarono al completo abbandono della città, che in seguito letteralmente scomparve, come non fosse mai esistita, inghiottita dalle alluvioni e dall’impaludamento della pianura non più coltivata. Solo nell’ultimo dopoguerra alcune riprese aeree permisero di identificare la posizione dell’antica Potentia, i cui resti furono portati alla luce a partire dagli anni ’80 del ‘900, poco a sud dell’attuale abitato. E’ stato così realizzato un “parco archeologico” visitabile di grande interesse, con il tempio di Giove, il mercato, le terme, una “domus” con pavimenti in mosaico, oltre a numerosi reperti, tra cui statue marmoree, esposte in una torre del castello. L’attuale Porto Recanati iniziò a formarsi nel XIII secolo, contemporaneamente alla costruzione del grandioso Castello Svevo, che rappresenta ancora oggi il simbolo della cittadina, con le due poderose torri, alte oltre venti metri. Viceversa, per tutta una serie di motivi - e nonostante nel ‘500 Papa Giulio II avesse dato il via ai lavori - non venne mai realizzato il porto, anche se ciò non impedì lo sviluppo di una discreta attività di pesca, con piccole e caratteristiche imbarcazioni, chiamate “lancette”. Oggi Porto Recanati si presenta al turista come un’elegante e ariosa cittadina balneare, dotata di ottime strutture recettive e di svago, con numerose piazze e un coreografico lungomare, dal quale si accede alla lunga spiaggia sabbiosa, premiata dal 2003 con la “Bandiera blu” d’Europa. Un arenile servito da oltre venti stabilimenti balneari, parzialmente protetto da barriere frangiflutti, per trascorrere ideali giornate di divertimento e di riposo in riva all’Adriatico. Tra l’altro, alcuni tratti della spiaggia sono riservati ai “migliori amici dell’uomo”, ovvero ai cani. A sud dell’abitato si stende la rinfrescante “Pineta Volpini”, dove compiere piacevoli passeggiate, mentre una rete di piste ciclabili – oltre venti chilometri – permette di visitare gli incantevoli dintorni, costeggiando ad esempio il Fiume Potenza. A Porto Recanati sarà impossibile annoiarsi, grazie anche ai numerosi locali, cinema, discoteche, manifestazioni e feste, senza dimenticare la ricca tradizione culinaria, con in evidenza il famose “brodetto”, una zuppa di pesce resa unica e particolare, nella ricetta portorecanatese, dall’aggiunta di zafferanella, ovvero zafferano selvatico estratto da una pianta locale. Infine, ricordiamo che da Porto Recanati si possono compiere numerose gite alla scoperta delle suggestive colline Marchigiane, con una destinazione d’eccezione, a pochi chilometri: la Basilica della Santa Casa di Loreto, con i suoi tesori d’arte e di fede.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti