Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Isernia

Isernia
Guida turistica Isernia

Nel cuore delle colline Appenniniche, distesa su un regolare e marcato crinale, tra le profonde valli dei torrenti Carpino e Sordo, Isernia si presenta al turista col suo piacevole centro storico, ancora tipicamente medievale, che via via si restringe, seguendo l’andamento naturale del terreno. Di antichissime origini, ben prima dei Romani, Isernia ha subito pesanti bombardamenti aerei nel corso della seconda guerra mondiale, riportando gravi danni materiali e umani, che non hanno tuttavia cancellato le sue testimonianze storiche. Oltre a tratti delle antiche mura, molto interessante è la neoclassica cattedrale: il tempio attuale risale al 1837, ma in origine la chiesa fu sicuramente costruita su un tempio pagano Italico, risalente al III secolo a.C. e dedicato alla Triade Capitolina, cioè Giove, Giunone e Minerva. Al riguardo, sono visibili alcune statue Romane e altri elementi murari. Percorrendo le suggestive viuzze del centro storico, a volte incredibilmente strette, si raggiunge in breve la famosa Fontana Fraterna, realizzata nel ‘300 in onore di Papa Celestino V, utilizzando anche materiali di origine Romana, ricavati dalla demolizione di altri edifici. Una città rilassante, a misura d’uomo, in una suggestiva posizione naturale, con due interessanti monumenti che potremmo definire “moderni”, ovvero i ponti che scavalcano le gole dei torrenti che circondano la città: il grande ponte Cardarelli e, soprattutto, l’impressionante e colossale viadotto Santo Spirito, uno dei maggiori dell’intera rete ferroviaria Italiana. Realizzato sul finire dell’800, è composto da 44 arcate di 10 metri, oltre a una campata centrale di 60 metri.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti