Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Rodi Garganico

Rodi Garganico
Rinomata Località Turistica Balneare
Guida turistica Rodi Garganico

Oltre ai numerosi monumenti e bellezze architettoniche, Rodi Garganico vanta di una natura meravigliosa fatta di innumerevoli campi coltivati che rendono il paesaggio maggiormente affascinante. Rodi Garganico è un comune di 3.702 abitanti appartenente alla provincia di Foggia e parte integrante del Parco Nazionale del Gargano. Una famosa località balneare che per la qualità delle acque ha più volte ottenuto il riconoscimento della Bandiera Blu. Il centro abitato si trova sul versante nord del Gargano, poco distante dal Lago di Varano, una zona lussureggiante che si distingue per la sua vegetazione fatta di ulivi, pini, carrubi e alberi di fichi. Il centro storico è d'origine medioevale caratterizzato da strette viuzze, spesso in salita ai cui lati è possibile ammirare le tipiche case bianche pugliesi.

Rodi Garganico è molto famosa per la produzione di agrumi, infatti è stata una delle prime città ad effettuare import ed export della propria produzione, oggi ancor più favorita dalla costruzione del nuovo porto, punto di collegamento fondamentale anche per il turismo e per la fauna. A differenza infatti di quanto si possa pensare, la nuova struttura del porto crea un'oasi in cui la fauna marina si sta ricreando grazie all'assenza di correnti e di inquinamento. Sono stati rinvenuti cavallucci e stelle marine che da molto tempo erano scomparse nella zona.

Tra i numerosi monumenti e bellezze architettoniche che è possibile visitare a Rodi Garganico riveste fondamentale importanza la Chiesa della Madonna della Libera situata nel centro storico del paese. All'interno della Chiesa si può infatti ammirare il quadro della Madonna della Libera, un dipinto sul quale si narrano numerose leggende. Una di queste vuole che all'epoca in cui Costantinopoli, nel 1453, fu conquistata dai Saraceni, i Veneziani cercarono di mettere in salvo quanti più dipinti sacri possibili trasportandoli via mare su alcune imbarcazioni. Una di queste, giunta a largo di Rodi Garganico, improvvisamente si arrestò mentre le altre proseguirono. Il capitano dell'imbarcazione, stupitosi dell'accaduto, andò nel paese per chiedere eventuali spiegazioni agli abitanti. Mentre ritornava alla riva senza alcuna risposta trovò ritto sopra un macigno il quadro della Madonna della Libera. Sospettando che l'immagine stava per essere rubata, la ripose nell'imbarcazione e tentò di ripartire, ma per tutta la notte, nonostante il vento favorevole, l'imbarcazione non riuscì a prendere il largo. Il capitano la mattina seguente scese nuovamente dall'imbarcazione pensando ad una soluzione per poter proseguire il suo viaggio e nuovamente il quadro fu trovato ritto nel medesimo posto del giorno precedente. Il capitano intuì allora che non si trattava di un furto bensì del volere dell'immagine sacra. Per tale motivo decise di donare il dipinto agli abitanti di Rodi Garganico che da quel momento in poi venerarono sempre la Madonna della Libera. Il capitano ripartì con la sua imbarcazione che, nonostante il ritardo, giunse tre giorni prima a destinazione rispetto alle altre imbarcazioni.

Rodi Garganico per la sua storia e per essere una località balneare esclusiva e rinomata è apprezzata da numerosi turisti che annualmente trascorrono qui le proprie vacanze. Inoltre una fondata tradizione alberghiera vede la diffusione di numerosi hotel a Rodi Garganico pronti ad offrire ospitalità ai propri visitatori.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti