Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Mosca

Mosca
L'altra metà del pianeta
Guida turistica Mosca

Alla scoperta dell’altra metà del pianeta. Con questa battuta ci si può accingere a visitare Mosca, per decenni inaccessibile capitale dell’impero Sovietico, rigorosamente chiusa ai turisti, misteriosa e quasi leggendaria, in un periodo storico che i più giovani non hanno quasi conosciuto: la “guerra fredda”. All’epoca della sua fondazione, avvenuta nell’anno 1147, Mosca doveva apparire come un piccolo villaggio, attorno a un fortilizio in legno, in riva al Fiume Moscova, nella zona dell’attuale Cremlino, come indica il nome stesso, che deriva dal termine “krem”, ovvero fortificazione. Gradualmente la città si espanse, fino a diventare capitale dell’Impero Russo nel 1480, sotto il regno di Ivan III. Il matrimonio del sovrano con una nipote dell’ultimo imperatore di Costantinopoli, inoltre, fece sì che a Mosca si trasferisse la “capitale” della Chiesa Ortodossa, accrescendo ulteriormente l’importanza della città.

Nel corso della sua storia secolare, Mosca subì numerose devastazioni e incendi, come nel settembre 1812, quando la città venne data volontariamente alle fiamme dai suoi abitanti, per impedire che Napoleone vi si potesse rifugiare, nell’imminente inverno. Un sacrificio che costrinse l’invasore a ritirarsi, decretandone la sconfitta.

Giungendo a Mosca, prima di tutto si resterà colpiti dalle sue enormi dimensioni: circa 900 chilometri quadrati di superficie, per oltre 9 milioni di abitanti. Una città “plasmata” dai grandi interventi urbanistici degli anni ’30 del ‘900, nel corso dei quali venne inaugurata la metropolitana, che facilita gli spostamenti in questa immensa metropoli. Grazie alla “rinascita” conseguente al crollo del regime Sovietico, Mosca è oggi una città efficiente e ben organizzata, con strutture recettive e di svago di altissimo livello, per tutti i gusti e tutte le aspirazioni, alla pari delle altre capitali occidentali.

Il centro monumentale di Mosca rappresenta “una città nella città”, con il complesso monumentale del Cremlino, la sconfinata Piazza Rossa e le incredibili cupole della Chiesa di San Basilio, accanto al futuristico centro commerciale "Ochotnij Rjad", con la sua enorme cupola di vetro. Un dualismo – antico e moderno, tradizione e sviluppo – che bene rappresenta il “carattere” della città, e lo stesso momento storico che sta vivendo la Russia.

Tornando al Cremlino, con le sue coreografiche mura e torri merlate, esso è uno scrigno di straordinari tesori d’arte: le cattedrali dell’Assunzione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo; il Palazzo del Patriarca; il Palazzo e il Tesoro del Cremlino; la campana dello zar, alta sei metri e pesante duecento tonnellate; la galleria d’arte Tret'jakov – uno dei cento musei della città - e moltissimo altro ancora.

Una città d’arte di grandissimo interesse, dove il divertimento e lo svago sono dietro l’angolo, ad esempio in uno dei 60 teatri, o in uno dei tanti locali notturni e per giovani, o ancora in uno dei 20 casinò – quasi più che nel resto d’Europa - che rendono Mosca una città quanto mai “effervescente” e intrigante. Alla pari dei ristoranti, che offrono il meglio della cucina internazionale, come pure le tipiche ricette locali, tra cui la gustosa Okroska, ossia una minestra estiva tritata, con cetrioli e uova sode.

Una città tutta da vedere e da scoprire, con l’emozione di poter visitare alcuni dei luoghi che hanno fatto la storia del nostro pianeta.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti