Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Wengen

Wenegn
Guida turistica Wengen

Ai piedi di una delle meraviglie delle Alpi – la leggendaria “triade” di roccia e ghiaccio dell’Eiger, Mönch e Jungfrau – il villaggio di Wengen offre al turista un ambiente tra i più belli e suggestivi della Svizzera, a cominciare da un “piccolo” particolare: l’assoluta assenza delle auto. Il paese, situato su un panoramico terrazzo naturale, a 1274 metri di quota, è infatti raggiungibile solo grazie allo storico treno a cremagliera Wengernalpbahn, attivo dal 1893, con le automobili che devono fermarsi all’abitato di Lauterbrunnen (quota 795 metri). In estate come in inverno, Wengen permette di trascorrere una vacanza nel senso più letterale del termine, in un silenzio e in una tranquillità quasi irreali, immersi nella natura, con innumerevoli possibilità di svago e di divertimento. Con un’attrazione d’eccezione, forse unica al mondo: la straordinaria ferrovia dello Jungfrau, che con una galleria lunga sette chilometri, scavata nella montagna, raggiunge l’incredibile quota di 3454 metri, ovvero lo Jungfraujoch – il “Top of Europe” - uno dei luoghi più grandiosi delle Alpi.

Documentato per la prima volta nell’anno 1268, per secoli Wengen non fu altro che un piccolo villaggio agricolo, fino all’arrivo dei primi turisti, all’inizio dell’800, tra cui il musicista Felix Mendelssohn. Il primo albergo risale al 1859, anche se lo sviluppo maggiore si ebbe con l’inaugurazione della ferrovia di accesso, che ha trasformato il borgo – oggi poco più di mille abitanti - in un’ideale luogo di vacanza, alto sulla Valle di Lauterbrunnen, nell’Oberland Bernese, a 65 chilometri dalla capitale della Confederazione.

Con le sue nostalgiche abitazioni in legno, i numerosi chalet di vacanza disseminati nel verde e gli alberghi in stile Belle Epoque, Wengen offre un’atmosfera d’altri tempi, con scorci e panorami da cartolina. Nella stagione estiva, l’amante della montagna e della natura dispone di una vastissima rete di sentieri e mulattiere (oltre cinquecento chilometri), per escursioni e passeggiate veramente per tutti i gusti e tutte le capacità, al cospetto della mitica “triade” dell’Eiger (3970 metri), Mönch (4099) e Jungfrau (4158), sulle cui pareti di ghiaccio e roccia sono state scritte alcune delle pagine più gloriose - e tragiche - dell’alpinismo. Oltre a una fitta rete di itinerari per mountain bike, si possono praticare tutti i tipici sport all’aria aperta, dai più “tranquilli” ai più avventurosi, come il parapendio o il canyoning. Con un particolare rivelatore: nella zona sono state censite ben 72 cascate.

In inverno, Wengen è al centro di un comprensorio sciistico particolarmente adatto alle famiglie, con poco più di cento chilometri di piste ben soleggiate, in gran parte facili o di media difficoltà, con un’eccezione: la mitica pista del Lauberhorn, dove si svolge una delle gare più impegnative della Coppa del Mondo di sci. Una discesa lunghissima (oltre quattro chilometri), con tratti spettacolari e pendenze da capogiro (fino al 93 per cento!), per sciare sulle tracce dei campioni. Numerose anche le possibilità per i fondisti e per i non sciatori, con molti percorsi pedonali, in un ambiente reso magico dall’assenza delle auto, per un soggiorno che sarà difficile da dimenticare.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti