Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Guida turistica Winterthur

Winterthur
Guida turistica Winterthur

Uno dei “motori” industriali ed economici della Svizzera, con una forte vocazione culturale e artistica, per una città giovane e vivace, ricca di parchi e giardini, circondata da dolci e verdeggianti vallate, ammantate da coreografici vigneti. Winterthur, nella Svizzera nord-orientale, è una città industriale e commerciale, ma sempre più proiettata nel terziario, nei servizi, nella formazione universitaria e nell’alta tecnologia, con una insospettata vocazione turistica, tutta da scoprire.

Sviluppatasi a partire dalla colonia Romana di Vitudurum, la città di Winterthur fu, per lungo tempo, assoggettata alla non lontana Zurigo, fino al forte sviluppo economico e industriale del XIX secolo, che fece di Winterthur uno dei centri politicamente più influenti della Confederazione, tanto da svolgere un ruolo determinante nell’elaborazione della costituzione federale. La città divenne famosa nel mondo per la produzione di motori diesel, macchine tessili, locomotive..., con aziende storiche, come la Sulzer, la Rieter e molte altre. In tempi recenti, la parziale riconversione delle aree industriali - in primo luogo la cosiddetta Sulzerareal - ha favorito la nascita di un grande polo formativo e universitario, con, tra l’altro, la più importante Scuola Universitaria Professionale della Svizzera. Senza dimenticare le ottimali strutture congressuali, ricreative e di svago.

Il pittoresco centro storico di Winterthur, con i suoi antichi palazzi e il suo regolare reticolo stradale, invita a una piacevole passeggiata, intorno all’antica chiesa in stile gotico, in quella che è la più vasta area pedonale continua della Svizzera. Tra negozi tipici, bar, ristoranti – circa duecento - alberghi e musei, sarà una continua scoperta. E, in particolare, sono proprio i diciassette musei a caratterizzare la città: la collezione Oskar Reinhart "Am Römerholz", con opere Europee che vanno dal XIV all’inizio del XX secolo; il Museo dell’Arte, dedicato all’arte moderna, con opere di Picasso e Klee; il Technorama, ovvero “la scienza da toccare”; il Museo della fotografia, con oltre 30mila scatti originali di fotografi di fama mondiale, e altri ancora.

Nonostante la sua vocazione industriale, Winterthur è una città quanto mai vivibile e “verde”, ricca di parchi e giardini: nel 1989, grazie a un piano regolatore urbanistico particolarmente illuminato, Winterthur si è aggiudicata il premio Wakker, attribuito annualmente dall'Heimatschutz Svizzera (organizzazione che si occupa della salvaguardia del patrimonio nazionale) al comune che meglio riesce a conciliare il patrimonio storico con le necessità della modernizzazione.

Winterthur è inoltre la base di partenza per svariate gite e passeggiate nei suoi incantevoli dintorni, ricchi di boschi e vigneti, punteggiati di castelli, chiese e antichi borghi, nei più tipici e romantici paesaggi della Svizzera, con in evidenza il non lontano Lago di Costanza e i fiumi Töss e Reno. Un soggiorno in città permetterà di prendere parte a numerose manifestazioni, sia locali che di alto livello, con il carnevale a febbraio-marzo, la rassegna teatrale estiva (risalente al 1865), le Giornate internazionali del cortometraggio (a novembre), e altre ancora. Ben collegata alla rete stradale e ferroviaria, Winterthur si trova a una trentina di chilometri da Zurigo e dal suo aeroporto internazionale.

© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti