Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Il Mio Primo Morso alla Grande Mela

Scritto da Daniela Temeroli
  • Manhattan vista dall'ESB
  • Manhattan di sera vista dall'ESB
  • Il ponte di Brooklyn dalla circle line
  • Time Square
10 giorni a New York...
La meta NEW YORK…è arrivata quasi per caso....noi siamo più per vacanze al caldo…siamo più per l’oriente (i precedenti due anni abbiamo potuto amare la nostra bellissima thailandia e c’eravamo ripromessi di ritornarci)…ma quest’anno abbiamo cambiato idea, puntando su qualcosa di diverso…su qualcosa di eccezionale direi!!!
Dopo tanti giorni di ricerca…per capire con quale compagnia aerea volare...quale hotel prenotare…se prenotare direttamente dai relativi siti o affidarsi alle “agenzie di viaggio online”…..quale assicurazione stipulare…..ecc, il 26 marzo 09 abbiamo prenotato! Ci siamo rivolti ad expedia.it che penso sia uno dei migliori siti di prenotazione “pacchetti” per New York, più valido come rapporto qualità prezzo! Dopo aver spulciato a fondo il sito tripadvisor.it …abbiamo optato per il Milford Plaza (sulla 8 avenue angolo 45th street) e per la compagnia British Airways, con purtroppo scalo a Londra e relativo cambio di aeroporto…poiché da Bologna tale compagnia atterra solo sull’aeroporto di Gatwick e l’aereo per New york partiva da Heathrow!!! Il tutto per € 1.050,00 a testa comprensivi di assicurazione (presa anch’essa sul sito di expedia…che sicuramente non è delle migliori, ma fortunatamente non ci è servita!), il tutto per 9 notti e 10 giorni in una doppia!!!

In tutti questi mesi precedenti al giorno della partenza, ho potuto conoscere la grande mela…grazie all’aiuto di tanti forum e anche grazie a voi, turisti per caso!...amo programmare il tutto…amo conoscere già quello che andrò a scoprire…mi piace essere preparata….per molti è un difetto…o meglio è come sapere cosa c’è dentro a quell’enorme pacco che dovresti aprire per Natale….ma è più forte di me…non potrei mai partire per qualunque meta sia, senza sapere cosa assolutamente non perdermi, quali sono le attrazioni principali, cosa di tipico fare e vedere in quel determinato posto…così incominciando a leggere i tanti racconti di viaggio, guardando le tante foto presenti in rete, prendendo appunti sulle esperienze di tanti altri viaggiatori, ho pututo scoprire e amare new york, per me città totalmente sconosciuta e lontana km!!!!!

I mesi passono veloci, troppo veloci, l’estate è volata..e l’ 8 ottobre alle 04.00 di mattina siamo già in autostrada per raggiungere l’aeroporto di Bologna…il giorno della partenza è sempre un po strano…sei assonnato perché dall’emozione non chiudi occhio…sei elettrizzato perché parti per una meta mai vista…e curioso di vedere dal vivo quella che viene chiamata la città che non dormi mai, che hai visto mille volte nei film e che finalmente potrai realizzare che non è un finto set cinematografico, ma che è veramente la magica NEW YORK!!...quindi presi da tutte queste emozioni, incominciano i primi controlli di sicurezza che ci accompagneranno per tutti i 10 giorni a seguire…il nostro volo per Londra Gatwick delle British, parte puntuale alle 07.20 con arrivo alle 08.35 (ora locale). Dovendo cambiare volo ma soprattutto aeroporto, dobbiamo ritirare le valige ed effettuare un nuovo check-in all’aeroporto di Heathrow (pur avendo già in mano i biglietti rilasciati tutti insieme all’aeroporto di bologna…abbiamo così, solo lasciato le valige al check-in). Prima di uscire dall’aeroporto, sulla dx c’è un ufficio dove è possibile comprare i biglietti per il pullman della National Express, che collega i due aeroporti al prezzo di £ 36,50 (andata e ritorno) pagabili o in sterline o con carta di credito.
Dopo un tragitto di circa 45 minuti arriviamo a Heathrow….secondo check-in e aspettiamo che il nostro volo parta alle 13.40 (ora locale)….
Dopo 7 ore e mezzo, passate a capire un film in spagnolo….a guardare la puntata di Friends vista e stravista dal divano di casa, ovviamente in inglese….dopo un pasto a base di pasta con pomoro e melanzane, pollo, insalatina, fetta di torta al cioccolato con sciroppo al mandarino, coca cola e caffè….e un panino dal contenuto imprecisato…arriviamo alle 16.10 (ora locale) al JKF….
La frase che uscirà dalla mia bocca per i consecutivi 15 minuti sarà: RAGAZZI…SIAMO A NEW YORK….MA VI RENDETE CONTO??????....
Ed è così che, dopo il ritiro della valiga, fortunatamente arrivata integra (la mia paura era che qualche malenintenzionato l’aprisse, visto che non ho potuto cambiare la combinazione di chiusura e tanto meno chiudere i maniglioni con le chiavine, ma solo chiudere la valigia con la cinghia TSA e incelofanarla)..ci siamo recati alla postazione TAXI davanti all’uscita…e dopo neanche 20 minuti di attesa, ci hanno caricato sul primo taxi giallo libero…..la prima cosa che mi appare agli occhi è lo schermo touch screen presente dietro al sedile dell’autista per intrattenere i clienti nei 45 minuti di tragitto, con tanto di “pos” laterale, per il pagamento con carta di credito!!!! Come già tanti sapranno…la corsa in taxi (sia che si viaggi da solo, sia che si viaggi in più persone) è fissa a $45 + $5 di pedaggio e la relativa mancia…per un totale circa di $ 60. Con occhi spalancati trascorriamo qualche km ed eccola li…manhattan in tutto il suo splendore….cavolo, ma quando sono alti questi grattaceli????….oh oh guarda guarda….si vede l’Empire State Building…ma guarda là…si vede il Chrisler….è uno stupore fantastico…finalmente ci sei…sono li, a un passo da te….sono così vicini!!! Eccole, le prime avenue che incontriamo…lunghissime, piene di traffico….grattacieli a destra e a sinistra….poi il taxi si ferma….siamo già arrivati…non ce ne siamo neanche accorti, tanto eravamo presi a guardarci intorno!!! Paghiamo il taxista….ed entriamo nella hall del Milford Plaza…..facciamo il check in, ritiriamo le nostre chiavi-schede e curiosi come non mai, saliamo fino al 6 piano e apriamo la camera 644!!!....Finalmente siamo in suolo americano….e me lo ripeto buttandomi esausta dal viaggio sul lettone alto dell’hotel…..Disfiamo un po le valige, doccia, e finalmente TIME SQUARE e per le due ore consecutive rimaniamo a bocca a perta con il naso all’in su ancora increduli di dove siamo…ceniamo con un grosso panino del burger king…e via a letto stanchi morti...

09 ottobre 09
Il fuso orario misto alla troppa voglia di uscire ci fa alzare dal letto presto…e alle 08.00 siamo già in strada, direzione ovviamente Time Square….prima colazione da Starbucks, e mi verrebbe da dire: “un muffin alla banana, un croissant e due capuccini a $ 11 ma fare colazione seduta sulle sedie rosse di Time Square non ha prezzo!!!!!” eh eh eh
Ritorniamo a noi…..fatta colazione e ammirato il panorama rigorosamente con la testa alzata, ci incamminiamo sulla broadway direzione downtown. Incontriamo subito il centro commerciale Macy’s (che visiteremo qualche giorno dopo, ma che ho trovato altamente deludente!!); ci fermiamo un po a Herald Square seduti sulle sedie verdi per poi proseguire…per caso ci troviamo di fronte al famoso Hotel Chelsea…scatto subito le foto di rito…mi ricordavo di aver letto qualcosa su questo hotel…e soprattutto avevo visto qualche tempo prima una puntata di Lazzarus (programma di mtv condotto da Alessandro Cattelan e Francesco Mandelli i quali partono per l’Usa per conoscere i posti dove i grandi artisti della musica hanno vissuto fino alla morte …e in quella puntata erano proprio a new york davanti a quell’hotel e spiegavano al pubblico la storia dell’assassinio della fidanzata del bassista dei SexPistols avvenuto proprio in quell’hotel)….cammina che cammina…arriviamo ad uno dei più bei palazzi mai visti a mio parere!!! Il grande e strano ferro da stiro….il Flatiron Building….le foto si sprecano…rimaniamo a guardalo e ad immortalarlo per minuti!!! E come sempre mi ripeto…no no no non è possibile…ora sono io a fotografarlo…ora sono qui!!!!! Ci fermiamo un po al madison square park…purtroppo spioviccica…e sedersi sulle panchine è impossibile perché sono bagnate…ma non importa…ci sono gli scoiattoli che ci fanno compagnia!!! Ma quanti ce ne sono????? Mai visti così tanti….e sembrano non avere neanche paura dell’uomo, tantè che ti salgono quasi addosso per prendersi una briciola di “Tuc”!!!! Rimpizzati gli scoiattoli, proseguimo la nostra scoperta….prendiamo la 5 avenue direzione up town…e già da lontano si nota….è così alto…così bello….sembra vicino ma manca ancora qualche street prima di esserci sotto!!!! Ed ecco il signor Empire State Building…così alto che buca le nuvole piovose di New York….la visita all’osservatorio è prevista per un'altra volta......aspettavamo una bella giornata di sole per poter ammirare il panorama da lassù in alto e così infatti sarà!!!! La fame incomincia a farsi sentire…così ritorniamo in direzione Time square…e cosa potevamo mangiare il primo giorno a New York se non un bell’hamburger???? Il Dallas BBQ si rivelerà veramente un ottimo posto dove poter mangiare ottimi e stragonfi hamburger e buona carne….Qui c’è stato il mio primo impatto con l’acqua!!! Oddiooooooo veramente imbevibile…ho chiesto della semplice acqua e mi hanno portato un bicchierone con acqua e ghiaccio e non una bottiglia sigillata...le prox volte berrò solo coca cola!!!! Per circa $ 38 mangiamo un hamburger con patate, una bella fettona di carne alla griglia con patete e cipolle fritte, acqua, birra e mancia!!!! Questa volta a trovarsi con la pancia piena siamo noi; ora si cammina con più energia….e ci dirigiamo subito a Bryant Park…che meraviglia di parco circondato da bellissimi grattecieli…anche qui le foto si sprecano!!! Qualche passo più avanti e siamo dentro alla famosa NY public Library…bè è ovvio che il film The Day After Tomorrow ritorni alla mente…..usciamo, e prendiamo la 42th street direzione est e arriviamo fino alla Gran Central Station…wow che stazione!!! È grandissima! Quanta confusione!!! Ma il signor Chrysler Building ci attende…così usciamo ma sappiamo già che possiamo visitare solo la hall…e così facciamo…solo foto mi raccomando, niente video…mi sono presa anche una bel rimprovero perché non capivo che il signore della sicurezza ce l’aveva con me che stavo tranquillamente riprendendo quei bellissimi marmi! Eheheheheh. Ancora un po di strada lungo la 42 th e arriviamo fino al palazzo di Vetro, l’ONU…ci sarebbe piaciuto poter partecipare ad una visita guidata in lingua italiana…ma era impensabile di venerdì pomeriggio…così entriamo per chiedere informazioni e ci dicono di chiamare lunedì in primissima mattinata per prenotare una visita in un qualsiasi giorno in lingua italiana…ma purtroppo lunedì ci è sfuggito…e quindi anche la visita…..ritorniamo verso l’hotel…è tardo pomeriggio…e ripercorrendo la 48th direzione West tagliamo tutte le evenue fino alla 5 avenue…e di fronte a noi ci appare il gigante…il Rockefeller Center…e a nostra sorpresa è già allistita la famosissima pista di pattinaggio!!! La stanchezza si fa sentire…ma la 5 avenue ci rapisce…e così proseguiamo in direzione up town, passando davanti alla S. Patrick’s cathedral…e ai bellissimi negozi che costeggiano la avenue….NBA store…il negozio della Disney…tutte le grandi firme orgogliosamente italiane…e poi lui…con il suo profumo inconfondibile…che già mi segnalava la presenza del negozio a isolati di distanza….e si..Abercrombie e Fitch…(è diventato tappa fissa fino alla fine della vacanza!!!!)…proseguendo fino al famoso FAO SCHWARZ…dove è obbligo comprare un sacchetto di caramelle colorate!!!....Oramai è calata la sera e i km incominciano a farsi veramente sentire così prendiamo la strada, anzi la avenue di ritorno verso l’hotel, mangiando il nostro primo hotdog newyorkese….

10 ottobre 09
Anche questa mattina ci svegliamo prima noi della sveglia…colpa ancora del fuso orario!!! E così pronti per un’altra giornata newyorkese usciamo dall’hotel belli freschi…direzione come sempre Time Square (il Milford è veramente a due passi da li!!!)….Almeno una fregatura in questa vacanza dovevamo prenderla e infatti ce la andiamo a cercare andando a fare colazione da Sbarro!!! Al prezzo di $ 21 facciamo colazione con uova, pancetta, 2 finti pancakes, 2 tost bruciacchiati e cappuccino per lui, e 2 finti pancakes, 2 tost brucciacchiati e un beverone di caffè latte per me!! Considerando il fatto che non avevo mai mangiato pancakes in vita mia, mi era stata fatta una descrizione moooolto convincente della loro bontà, ma che provati da Sbarro, mi hanno fatto credere che dal giorno in poi avrei preso solo ed esclusivamente croissant!! (fortunatamente abbiamo trovato un posto, consigliato da amici, dove ho potuto conoscere e provare i veri e buonissimi pancakes impucciati per bene con tanto sciroppo…ma questo ve lo racconterò nella giornata di domenica!!!). Finita la colazione…il nostro sabato incomincia con una bella camminata sulla 7 avenue direzione MOMA…ma siamo troppo in anticipo, così facciamo due passi ancora fino all’ingresso di Central Park e ne approfittiamo per chiedere informazioni per un noleggio bici, che avremmo sfruttato l’indomani!! Sono quasi le 10.30 così ritorniamo verso il Moma….e sorpresa delle sorprese, non mi sarei mai aspettata un mercato lungo la Avenue of the Americas…più che un mercato era un continuo di bancarelle dagli odori e sapori del mondo!!! Ma ritorniamo alla parte culturale del sabato! Entriamo al Moma, sfruttando così il Ny city pass che avevo fatto qualche giorno prima da casa..ci siamo rivolti alla biglietteria presentando la ricevuta stampata e in cambio mi hanno lasciato il blocchetto! Tutta quell’arte ha generato una certa fame (soprattutto a me e a lui, che di arte non ci capiamo più di tanto…ma gentili accompagnatori della nostra amica)…e quindi ne approfittiamo per assaggiare qualcosa nelle bancarelle del mercato sempre più animato e popolato! Burritos e zeppole, si si proprio le zeppole di casa nostra e con $ 18 dollari circa pranziamo!!!! Per oggi è prevista anche la seconda attrazione disponibile dal carnet del Ny city pass, vale a dire la Cirle line di due ore….Ad ottobre ci sono solo due corse giornaliere…alle 11.30 se non sbaglio, e alle 14.00. Così ci incamminiamo e sempre a piedi raggiungiamo il molo scattando prima due foto al vicino e bellissimo Intrepid museum (la bellissima portaaerei dove il mio mito Willy Smith giocava a golf nel film Io sono Leggenda)…che purtroppo non riusciremo a vederla. Ci imbarchiamo e fortunatamente oggi il tempo è clemente e si intravede anche qualche sprazzo di sereno…accompagnato da un vento abbastanza gelido! Curiosi e ansiosi di ammirare manhattan dal fiume Hudson, ci accomodiamo al piano scoperto…Sono le 14.20 e il traghetto, un po in ritardo, si decide a partire! Sono state due ore bellissime…mi è piaciuto davvero tanto…perché si ha una visione di manhattan davvero spettacolare!!! Le due ore trascorrono piacevolmente e una volta sbarcati…ci dirigiamo verso time square per prendere finalmente la metropolitana…facciamo la metrocard $ 27 per una settimana pagadola con la carta credito…destinazione Village….peccato che stava scendendo la sera…ma quel poco che abbiamo potuto vedere c’è piaciuto veramente mooolto…così caratteristico e particolare….camminando camminando “butto l’occhio” su un insegna gialla…PIZZAAAAAAAA al ristorante italiano n. 28!!! La pizza è buona e per $43 mangiamo una margherita e una pizza con patate e ricotta (se non ricordo male), una birra e una cocacola!!!! In due giorni ho quasi esaurito una scheda di memoria per la telecamera quasi da 2 gb….e per vari motivi ho pensato “bene” di prendermi un'altra schedina una volta arrivata a ny!!!! Ma con mia amara sorpresa le schede di memoria che qua troviamo in offerta anche a € 10, me le vendevono addirittura a $ 60, putroppo ne avevo altamente bisogno e così ho trovato un negozio meno caro degli altri e l'ho pagata circa $ 40; la mia domanda è: ma sono normali prezzi così elevati rispetto ai nostri o mi sono trovata difronte alla seconda fregatura della giornata????.....Con la pancia piena di pizza, riprendiamo la metro direzione Time Square….di notte è fantastica….quante luci….quanta gente….e un giro nel fantastico negozio delle M&M’s per acquistare una bella tazzone è d’obbligo!!! E così..con gli occhi pieni di luci e suoni della fantasticha time square si chiude la nostra serata!!!

11 ottobre 09
è domenica mattina….incominciamo a prendere i ritmi newyorkesi…e infatti siamo svegliati dalla sveglia, al contrario dei giorni passati!!! Questa mattina ci spostiamo verso Harlem…siamo proprio curiosi di poter assistere ad una funzione religiosa e soprattutto ascoltare i bellissmi cori gospel!! Prendiamo la metro direzione uptown…ma prima di scendere ad Harlem, ci fermiamo alla fermata 79th perché, su consiglio di alcuni amici, proviamo la “favolosa colazione del Manhattan diner 77th street”...per chi non ci fosse mai andato, è una specie di tavola calda…dove poter gustare colazioni favolose…appena seduti, ancor prima di ordinare, ci portano al tavolo: bicchierone di acqua con ghiaccio, un altro bicchierone di fresca spremuta di arancia…e caffè!! Diamo un occhiata al menù…io mi oriento sui pancakes, scelta azzeccata…buonissimi…ma buonissimi davvero…ecco, finalmente posso dire di aver mangiato dei veri pancakes (altro che quelli minuscoli di Sbarro del giorno prima) e lui si orienta sulla solita leggera colazione..uova, pancetta, patate..e toast…ma il menù è davvero ricco di piatti! C’erano anche i belgium waffles con yogurt e frutta fresca…una delizia!!!! Con la pancia piena, ma piena sul serio…usciamo e riprendiamo la metro…scendiamo davanti la Columbia University…entriamo…wow che università!!! Facciamo un sacco di foto, ma siamo così sbadati da non guardare l’ora…e siamo davvero in ritardo per la messa!!! Così ci affrettiamo e dicorsa arriviamo alla Caanan Baptist Church…c’è già fila…noi ci accodiamo…passano i minuti e l’entrata è sempre più vicina…arriviamo ad un passo dalla porta, ma purtroppo siamo fermati…ci dicono che non c’è più posto! Mah noooooooo non è possibile…altre 3 persone e saremo entrati!!! Una gran delusione ci assale…dicono di provare a partecipare ad altre chiese…ma oramai è tardi..e comunque anche nella chiesa vicina c’è ancora una grande fila! Con veramente grande amarezza…ritorniamo verso dowtown…destinazione Central Park!!! Ad un passo dall’ingresso del parco, veniamo fermati dai “pubblicitari noleggiatori di bici” così chiediamo qualche prezzo, finchè un simpatico ragazzo ci convince e per $ 25 a testa, noleggiamo 3 bici per 3 ore, con tanto di caschetto, cestino e lucchetto! Bè…devo dire che girare Central Park in bici è davvero divertente…abbiamo fatto quasi tutto il giro…fermandoci ogni tanto per fotografare e ammirare le attrazioni più famose…con la bicicletta si può solamente girare lungo il perimetro asfaltato del parco, e non nelle viuzze interne!!! Pedalata dopo pedalata, vediamo la statua di Balto…quella di Alice nel paese delle meraviglie…Conservatory Pond….l’obelisco…l’esterno del MET….l’esterno del Guggenhem…il bellissmo Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir…ci siamo riposati e stesi nella bellissima e verdissima Great Lawn…abbiamo visto il Dellacorte Theater…il Belvedere Castle….il suggestivo mosaico del Strawbelly Fields e l’esterno del Dakota Building…la verdissima Sheep Meadow…ci siamo fermati a mangiare Hotdog, Pretzel e noccioline….il tutto in tre ore!!! Bellissima esperienza che consiglio assolutamente!!!! Riportate le bici al noleggiatore…riprendiamo la metro per poche fermate…oggi visto che è una bella giornata decidiamo di sfruttare la terza attrazione del carnet del Ny city pass…ovvero l’osservatorio dell’Empire State Building…ci incamminiamo e siamo a Bryant Park…all’angolo c’è uno dei tanti Pax… lui mi fa notare che sono parcheggiati dei grossi camion che fanno pensare a set cinematografici…così incuriositi ci avviciniamo….io mi affretto…ad un certo punto….NOOOOOOOOOOO…..non ci potevo credere…….a un passo da me c’era MATT DAMON…….da non crederci…tranquillamente passava di li..e stava salendo su uno di quei camion parcheggiati (probabilmente stava girando qualche scena in zona)…subito nel mio inglese insicuro ho chiesto una foto insieme…e lui gentilissimo ha accettato!!! Eh ora si che le due ore e mezza di attesa per salire in cima all’Empire, le affronterò più piacevolmente pensando alla scena di qualche minuto prima!!! Eh si proprio due ore e mezza di fila….un serpentone lunghissimo che non finiva più e che ci faceva perdere le speranze di arrivare in cima all’86 piano ancora godendo della luce del sole!!! Bisogna prendere due ascensori…uno fino all’80° e poi un altro che ti porta fino all’86!!! Abbiamo prefito prendere le scale per gli ultimi 6 piani..c’era ancora davvero tanta fila!!! (Pessimo giorno la domenica!!!!)…con un gran fiatone arriviamo in cima….dico solo: CHE MERAVIGLIA!!!!! Una vista strepitosa…e ancora possiamo godere della luce del sole…sono rimasta incantata decine di minuti…non ci sono parole, ne foto, ne filmati che possono descrivere realmente che panorama mozzafiato si ammira da lassù in alto!!! Il momento più bello è sicuramente l’arrivo del tramonto…il cielo si dipinge di tutte le sfumature del rosso e del rosa…bellissimo…finchè cala la sera e si porta via quei bellissimi colori…accendendone altri, altrettanto suggestivi… Quelle immagini le ho ancora oggi stampate in mente…e penso sia una delle tante cose che mi rimarranno per sempre di New York……Un certo languorino ci assale..considerando che siamo reduci da una colazione abbondante delle 09.00 e di un hotdog e pretzel del pranzo…ci dirigiamo sempre in zona Time Square…e andiamo a colpo sicuro entrando al Dallas BBQ...questa volta per me tocca un mega hamburger…il BBQ Burger…un panino alto 20 cm che ovviamente non finisco!!! Paghiamo il conto di $40 scarsi…classico giro a Time Square…e tutti a nanna! È stata una bellissima giornata impegnativa e piena di emozioni!

12 ottobre 09
Lunedì…oggi il programma prevede una bella visita al quartiere finanziario e così dopo un abbondante colazione da Pax, prendiamo la metro destinazione South Ferry! Risaliti in superfice, cerchiamo subito la sfera sopravissuta al crollo delle torri gemelle, (poiché era posizionata tra le due torri cadute e spostata successivamente a Battery Park)…eccola, l’abbiamo trovata…l’emozione incomincia a salire…e la cosa già mi turba, visto che è prevista per la mattinata la visita al grande cantiere di Ground Zero e l’annesso “triste memorial”…Dal parco intravediamo la bella signora che visiteremo qualche giorno più avanti! Ci incamminiamo per la Broadway…e arriviamo al simbolo della finanza….il toro…le foto di rito con “toccate oppurtune” sono obbligatorie…ci incamminiamo verso Wall Street…in giro c’è un gran fermento…anche se me ne aspettavo di più…e per il terzo giorno consecutivo c’è il solito mercato dai profumi e dai sapori di tutto il mondo, che ci accompagna alla visita di questo quartiere (sabato sulla Avenue of The Americas…domenica sulla 8 avenue proprio davanti al nostro albergo e oggi proprio nel quartiere finanziario)…davanti a Wall Street, la bellissima Trinity Church attira la nostra attenzione…giriamo a dx e percorriamo Wall Street fotografando la ny stock exchange…e la federall hall…proprio di fronte al bandierone americano, attirano la mia curiosità 3 giocolieri, vestiti in giacca e cravatta che intrattengono i passanti con giochi di equilibrio! Curioso!...lasciamo la borsa…e ci incamminiamo verso il posto più significativo di tutta questa vacanza…Ground Zero…Penso che solo chi ha potuto godere delle bellissime Twin Towers possa veramente capire il vuoto che ora c’è…nessuno di noi ha avuto questa fortuna….e l’unica sensazione che provo è legata a quelle orribili e continue immagini che tutti i telegiornali del mondo l’11 settembre 2001 trasmettevano in tv….ora sono proprio in quel posto…e non riesco veramenta a capire come possa essere successa una tragedia simile…non riesco proprio a concepire come la mente umana possa arrivare a compiere tanta cattiveria…Decidiamo di entrare nel “triste museo memorial” adiacente al grosso cantiere di Ground Zero…è stata l’esperienza più forte che mi sia mai capitata…è indescrivibile l’emozione che si prova…mooooolto commovente…e non mi sento di dire altro…
Ritorniamo sulla broadway e ci incamminiamo fino al City Hall Park…è ora di scoprire ChinaTown e la minuscola Little Italy…così ci incamminiamo alla metro con stazione di arrivo Canal Street!! Ho visto diverse China Town ma quella di New York non mi è piaciuta più di tanto…non mi è sembrata moooolto autentica…..un po di quotidianità si può però notare recandosi al Columbus park dove decine di signori e signore di origine cinese giocano a carte o a dama....Di certo il quartiere cinese è di per se un posto piuttosto stravagante…odori fortissimi…cibo ovunque...apppeso…nelle ceste…ma vista l’ora di pranzo, proviamo, entrando ad occhi chiusi, un ristorante del quartiere (era quasi pieno e questo ci ha spinto a sceglierlo piuttosto che un altro)…e con circa 30$ abbiamo mangiato dei classici involtini primavera, dei ravioli cotti al vapore e dei nodles alle verdure….a pancia piena usciamo e troviamo un negozio di scarpe piuttosto economico..ci portiamo a casa un paio di adidas e un paio di nike…pagate veramente una stupidaggine!...Giriamo per Mulbery Street ed ecco dei colori a noi famigliari…bè è veramente piccola, un’unica via dai sapori e dai nomi italiani…non so come mai, na non sono riuscita a vedere il famoso vulcano appeso, creato con le luci, all’ingresso della via…l’avranno tolto????...Little italy è così piccola che non ci accorgiamo neanche di essere già a Soho! Che bel quartiere….un sacco di loft…le famose scale antincendio…bellissimi negozi che ci spingono a fare le prime compere della vacanze….abbiamo accantonato la guida e la cartina e abbiamo deciso di girarlo liberamente…e posso dire che è bello “perdersi” per le vie di Soho!!!!! Anche oggi abbiamo macinato un sacco di km…la sera incomincia a calare…e ritorndando verso la zona di Time Square, precisamente sulla 8 avenue…ci fermiamo da Famiglia Pizza per mangiarci qualche trancio di pizza…bè quella di casa mia è ovviamente più buona, ma non possiamo lamentarci! E così che a pancia piena, con in mente tante cose viste oggi finesce la nostra quinta serata…..

13 ottobre 09
La sveglia suona puntuale alle 07.45...e consapevoli che anche questa mattina saremmo andati a fare colazione al manhattan diner, ci alziamo più entusiasti!!! Rimpizzati per benino, con anche oggi colazione a base di succo d'arancia, caffè, pancakes, uova, patate e bacon...riprendiamo la metro con destinazione Bronx..precisamente il Bronx Zoo! La linea è la rossa 2 con fermata Pelham Pkwy! Arrivati! Scendiamo e c'è da attraversare un parco a piedi prima di arrivare all'entrata dello zoo...una camminata di circa 10 minuti! Il biglietto di ingresso base costa $15 dollari...lo zoo è stupendo..grandissimo...vastissimo..con riprodotti gli ambienti naturali degli animali! non c'era molta gente...e ciò ci ha permesso di godercelo a pieno (la visita allo zoo è un must dei nostri viaggi!!! in Italia li abbiamo visti quasi tutti!!). Sono quasi le 14.00 così usciamo e prima di arrivare alla metro ci fermiamo a fare qualche compera nei negozietti della zona!! Due paia di scarpe da ginnastica a $ 80!!!...Non abbiamo ancora pranzato...e lo stomaco incomincia a sbrontolare, così pensiamo bene di fermarci al Rockefeller center per mangiare qualcosa in uno dei locali del centro! E' bello sedersi nella piazzetta interna del rockefeller e guardarsi intorno!...X stasera abbiamo comprato i biglietti per assistere ad una partita dell'NBA al Madison Square Garden..la partita inizia alle 19.30! Prendiamo la metro direzione MSG...entriamo e ritiriamo i biglietti ufficiali (da casa avevo solo la stampa della ricevuta)...è ancora presto così decidiamo di fare un giro da Macy's...che ho trovato altamente deludente....decidiamo così di uscire e di fare un giro nei vari negozi della zona...
Alle 19.00 è possibile entrare al MSG e così ci incamminiamo...Premetto che non ho mai visto una partita di basket in vita mia, al contrario del mio lui che fortunatamente spiegava un po le regole del gioco! Mi aspettavo più tifo, e più gente...ma penso sia normale essendo una partita di preseason!!! E' cmq una bella esperienza...entrare al Madison...sedersi nel proprio posto...comprare il mitico "ditone"...birra e hot dog e assistire alla partita partecipando ai cori di incitazione molto particolari!!! Purtroppo i Knicks perdono la partita contro il Philadelphia...
Anche questa giornata è stata piena di posti nuovi e interessanti.....New York, mi piaci ogni giorno sempre di più....

14 ottobre 09
Questa mattina appena usciti dall’hotel, facciamo colazione da Pax…per me croissant e capuccino e per lui solita colazione leggera…uova, pancetta, e patate….prendiamo la metro..la mattinata di oggi è dedicata al museo di storia naturale, (attrattiva inclusa nel Ny City Pass)…Bè sinceramente non è che mi sia piaciuto più di tanto….anche perché il giorno prima gli aniamali li abbiamo visti vivi (essendo andati allo zoo) e qui vederli imbalsamati …non è il massimo!!! Comunque, foto di rito con “scemo scemo” e il “tirannosauro rex” di “una notte al museo”! Quando siamo entrati al museo, il cielo era limpido…occasione ideale per salire al Top of the rock…ma appena usciti si stava già coprendo…quindi di corsa per cercare di goderci gli ultimi sprazzi di sole, prendiamo la metro direzione Rockefellere Center…paghiamo 19 $ (sconto di 2$ presi al Time Square Center) e saliamo…quell’ascensore fa davvero impressione!!!! Assolutamente zero fila al contrario delle due ore mezza dell’Empire State Building….La vista è stupenda…e finalmente si può ammirare l’empire in tutta la sua bellezza…ma soprattutto c’è una vista meravigliosa su Central Park…le foto si spracano...saliamo fino sopra…fino all’ultima postazione….il panorama è davvero bello! E’ passata un ora e non ce ne siamo neanche accorti…è lo stomaco che ci avvisa che è ora di mangiare! Così scendiamo e ritorniamo nella piazzetta del Rockefeller center per mettere sotto i denti qualcosa!!! Anche se il tempo non è dei migliori, per oggi era anche prevista la camminata sul ponte di brooklyn, così prendiamo la metro fino alla fermata City Hall….E’ proprio arrivato il momento di percorrerlo…che emozione…prendiamo la corsia giusta, dedicata ai pedoni….peccato per il freddo pungente…ma coprendoci bene, siamo riusciti a percorrerlo tutto in circa una mezzora!! Siamo a Brooklyn!!! E questo significa passeggiata di rito per la promenade che ci regala dei panorami stupendi! Purtroppo il vento gelido non ci permette di stare tanto seduti sue quelle mitiche panchine….quindi ritorniamo verso Manhattan prendendo la metro per Time Square, ma prima di arrivarci..ci fermiamo al Century 21! Come Macy’s anche questo centro non l’ho trovato molto fornito…sinceramente mi hanno deluso entrambi…posso solo dire che al Century 21 ho comprato un po di souvenir..a prezzo più economico rispetto ai tanti negozzi di Time Square....Delusi dalle poche compere, ci rifacciamo subito comprando felpe e scarpe al footlooker di Time Square…(siamo tornati a casa con una valigia piena e due borsoni!!!!)
Questa sera, proviamo a cenare in un deli (una specie di selfservice)! Era abbastanza fornito, anche se penso che il momento migliore sia il pranzo! Al prezzo di circa 8 $ a libbra (0,45 kg) riempi una vaschetta con qualsiasi cosa…dalla pasta alla carne, al pesce, alle verdure cotte o crude alla frutta! C’è veramente di tutto! Noi abbiamo cenato in un deli vicino a time square, che permetteva anche di consumare il pasto seduti al piano di sopra! Così fra una chiecchiera e un'altra, fra ricordare le cose viste oggi e rigurdare le centinaia di foto della giornata…arriva l’ora di andare a dormire…stanchi morti, appena tocchiamo letto ci addormentiamo..con la speranza che domani non piova visto che ci attende la grande signora…..

15 ottobre 09
Purtroppo le speranze di trovare bel tempo per oggi si sono rivelate inutili…infatti ci svegliamo con un tempo che non promette niente di buono…fa un freddo cane, tira vento e piove! Non è proprio la giornata ideale per fare visita alla grande signora! Ma i biglietti per il traghetto e per il piedistallo/museo erano già stati acquistati tempo prima dall’Italia! Ci mettiamo in marcia, facendo prima colazione con le solite e troppe calorie da Europe Cafè a Time Square….
Sazzi come sempre, prendiamo la metro destinazione South Ferry!!! Siamo anche un po in ritardo, e causa soprattutto la pioggia non ci fermiamo a Battery Park, ma ci dirigiamo subito a Castele Clinton per metterci in coda per il traghetto! I controlli per la Stutua della Libertà sono tanti..e questo purtroppo è causa di file lunghissime! Riusciamo ad imbarcarci…e arriviamo al porticciolo di Liberty Island curiosi come non mai! Purtroppo è inutile tenere l’ombrello aperto perché viene continuamente piegato dal vento…e neanche l’impermeabile è sufficiente per ripararsi dalla pioggia! Quindi il giro intorno alla statua è molto breve! Ci dirigiamo verso l’ingresso del museo! All’interno non è possibile portare zaini; sono disponibili all’interno del negozio di souvenir degli armadietti al costo di $ 1 per due ore (se non sbaglio), dove è possibile depositarli! La cosa strana…(che non ho mai trovato da nessuna parte) è che vengono aperti e chiusi con la proprio impronta digitale, nessun lucchetto, nessuna combinazione ma solo la propria impronta digitale!! Davvero tecnologia la signora Liberty!!!! I controlli per entrare al museo sono ancora più lunghi…(ancora non ho capito a cosa serva quel soffione d’aria a cui si è sottoposti!!!) L’interno della statua è molto interessante…siamo stati anche sfortunati poiché per salire fino al balconcino del piedistallo l’ascensore non era in funzione e abbiamo dovuto prendere le scale! Piove ancora molto, e il freddo è sempre più pungente…siamo davvero molli e decidiamo così di riscaldarci un po prendendo del caffè bollente all’interno dell’unico grande punto di ristoro dell’isola!! Ovviamente era stracolmo di gente dato che all’esterno era impossibile stare! Peccato avrei voluto visitarla meglio, scattando molte più foto…e ammirando la bella statua con tutta calma!!!
Ci rimettiamo in coda…eh si oggi è proprio la giornata delle code lunghissime….per riprendere il traghetto per Ellis Island…Anche questo museo è molto interessante…la mucchia di bagagli….le locandine dei traghetti per New York in partenza dai maggiori porti italiani….le brande dove dormivano….i passaporti dei nostri connazionali….i famosi terminali dai quali è possibile scoprire se i propri avi sono passati da li….è stata proprio una bella esperienza…un esperienza bagnata….ma molto interessante!! Riprendiamo il traghetto che ci porta a Manhattan…infreddoliti e bagnati saliamo sulla metro destinazione Milford Plaza…ci asciughiamo un po e poi serata passata a Time Square…

16-17 ottobre 09
….sono rimasti gli ultimi due giorni…stamattina il tempo è più clemente…è sempre nuvoloso ma fortunatamente non piove, così come il giorno successivo! Le ultime 48 ore le spendiamo a fare shopping…ritornando anche in alcuni posti visti nei giorni precedenti! Solita colazione da Pax, vicino a Time Square…e in cammino verso china town per comprare qualche souvenir e per ritornare in un negozio di scarpe dove facciamo un po di acquisti! Prima di inoltrarci in Canal Street, ci dirigiamo in zona Tribeca…a pochi passi dalla metropolitana c’è la famosa caserma dei Ghostbuster…e non possiamo non immortalarla!!! Ritorniamo su canal street…i souvenir che pensavo di comprare costano di più rispetto ad un negozio fornitissimo e devo dire il più economico rispetto a tutti quelli visti..si trova a Time Square, proprio di fronte al negozio delle M&M’s!! Ve lo consiglio, perché si fanno ottimi affari!!! Ritorniamo sulla 5° avenue e la ripercorriamo ancora…non ci stanca mai…e tappa d’obbligo per le ultime compere è senza dubbio Abercrombie e Fitch….ma anche una visita alla Apple Store…allo store della Nike…solite caramelle da Fao Schwarz…non poteva mancare una visita all’interno del lussiosissimo The Plaza Hotel!....
Il 17 ottobre è il mio complenno…..bè festeggiare gli anni a New York..è uno spettacolo…sicuramente i miei 26 anni me li ricorderò per sempre…partendo da una colazione a time square….compere sulla 5° avenue….e cmq stando a New York….e come se non bastasse incrociando all’uscita di un teatro vicino al Milford…Jim Carrey, James Gandolfini alias Tony Soprano, Marcia Gay Harden….la vacanza a New York è stato il più bel regalo che potevo farmi…
Purtroppo è arrivata l’ora di partire…17 ottobre ore 18.00, il taxi giallo ci viene a prendere…saluto il Milford consapevole che per i prox due anni, anche volendo, non potrei più soggiornarci per via della ristrutturazione…lo saluto con in mano le schede magnetiche/chiavi che ci hanno lasciato come souvenir, saliamo in macchina…percorriamo le Avenue e le street che erano diventate familiari….mi guardo intorno…alzo gli occhi per vedere gli ultimi grattacieli…riesco a intravedere anche gli ultimi tombini fumanti….torno a casa con un pacco di esperienza e tantissime immagini e momenti divertenti stampati nella mia mente….ci guardiamo tutti increduli per la fine della vacanza…quasi quasi ci commuoviamo…sono su quel taxi giallo destinazione aeroporto…e penso e ripenso…sicuramente NEW YORK…posso solo dirti, arrivederci….






Tags: new york
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti