Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Emozioni e Momenti per l'Eternità - Bali 2007

Scritto da Irina Guerrieri
  • PIANTAGIONI DI RISO
  • HARLIQUIN SHRIMP
  • PERLA RARA
  • CENA INDONESIANA
Programmiamo con i mostri amici ed istruttori subacquei Vincenzo e Stephanie una vacanza in Indonesia sull’isola di Bali dal cinque gennaio al ventuno gennaio 2007.
Partenza dall’aeroporto di Zurigo con volo intercontinentale fino a Kuala Lumpur (Malesia)
Successivamente volo a Denpasar nell’isola di Bali
All’arrivo 33° centigradi e un’umidità che non conosciamo!
Attendiamo con gioia l’arrivo della nostra compagna di viaggio Maria che è partita dalla Sardegna.
Ci aspettano due ore di auto x arrivare e soggiornare a SERAYA RESORT, nella costa est de Bali, a Tulamben famoso posto per le immersioni.
Mi meravigliano il verde lussureggiante, le piantagioni di riso poste su dei terrazzi ben curati e coltivati, la grandezza delle piante tropicali in natura, i piccoli santuari a lato delle strade, nei vialetti delle case dove vengono fatte le cerimonie giornaliere; la maggioranza della popolazione è di religione Induista.

Foto 1 – Piantagioni di riso

I piccolo tempi sono veramente tanti, tutti addobbati con semplicità e fiori messi appositamente x ringraziare la Madre Terra per ogni attimo della giornata vissuta con gioia e sorrisi.
Al nostro arrivo ci accoglie la gerente svizzera del resort e il suo personale tutti molto cordiali, in un contesto di fiori ben curati, vialetti sistemati con piante che normalmente da noi in occidente comperiamo dal fiorista.
La nostra stanza con doccia all’esterno (acqua calda e fredda) è ben posizionata con aria condizionata, linda, ordinata.
Abbiamo in programma sette giorni a Tulamben e il mattino incomincia con una colazione deliziosa: frutti tropicali, muesli gustoso, delicato, digeribile ma soprattutto fresco!!
Gustiamo piatti locali preparati con fantasia.
Pronti con maschera, bombole, pinne, pesi e Jacket ci immergiamo: il personale indonesiano è professionale, preparato e competente. Le immersioni sono state fantastiche a dir poco!!
Osserviamo delle varietà di gamberetti unica al mondo (harliquin Shrimp) e Biger shrimp

Foto 2 – Haliquin Shrimp (macro)

e un tipo di gambetto che chiamo scherzosamente “ragazza pon pon!” (Boxer crab) per come muove i suoi ciuffetti bianchi attaccati alle chele.
Una fauna e flora rigogliosa ci avvolgono e ci muoviamo tra barriere coralline stupende quale solo l’Oceano Indiano può offrire
Un pomeriggio veniamo invitati a fare un’immersione x osservare dei cavallucci marini pixel piccoli come una briciola di pane e anche meno! Ebbene …….. proprio non ho visto granché, anche se l’ istruttore si dava un gran da fare indicandomi dove erano: veramente piccolissimi! ci voleva una lente d’ingrandimento!
Sono timidamente adagiati nel loro habitat, nel corallo, simile a una delicata tovaglia di pizzo (San gallo)

Tutti i giorni mi facevo fare un massaggio con olio di cocco da un’ indonesiana, momenti che apprezzavo particolarmente, armoniosamente nella natura in totale sintonia con quello che mi circondava.
Non dimenticherò Cessi, perché nella sua semplicità e professionalità sapeva donarmi un totale rilassamento, con serenità e amore.

Una giornata nell’entroterra a visitare un tempio Tirtaganga e le sottostanti risaie ci permette di comprendere maggiormente il popolo indonesiano. La guida ci accompagna ci informa sulla coltivazione del riso, i vari tipi, il tempo necessario di posa per la maturazione e raccolta , inoltre ci illustra una varietà chiamata riso nero: particolare tipo usato per le cerimonie e i dolci.. Durante il tragitto di rientro penso che in occidente sprechiamo inconsapevolmente questo prodotto; nel mio intimo mi riprometto di essere più rispettosa sia nel cucinarlo che nel mangiarlo.
Il tempio è da visitare per i giardini, le varietà floreali, l’energia che emana, le statue, e la sua maestosità
All’uscita trattiamo il prezzo con una massaia locale di frutta, trattativa che si svolge giocosamente con sorrisi da entrambe le parti; prendo dei mango freschi e squisiti, lei senza chiedere nulla più mi da anche delle banane e dei litchi.. Questo trattamento mi piace e mi stimola a lasciare qualche spicciolo in più, tutto con naturalezza.

La mattina della partenza verso Lembongan Island posso ammirare l’alba con colori sorprendenti facendo un bagno nelle acque cristalline alle cinque di mattina.
C’è già un gran via vai di gente che parte per lavorare, e le strade sono piene di persone che attendono di essere caricate e condotte al posto di lavoro nelle risaie oppure lavorare la pietra. Se hanno fortuna possono “far giornata” nel caso contrario ore dopo si ritrovano ancora li ad aspettare! Questa è una sconcertante realtà per me.

Ci imbarchiamo per LEMBONGAN ISLAND, isola al sud di Bali.
Al nostro arrivo dopo un rinfresco andiamo a sistemare i bagagli e prendere possesso delle nostre camere.
Sono ubicate in alto e per salire abbiamo una scala. In pratica sono tante piccole casette con terrazzo, tutte con aria condizionata e addobbate in uno stile un po’ naif. Si trovano una accanto all’altra in un contesto naturale e baia impagabile.
Non abbiamo il bagno internamente ma usufruiamo dei bagni e doccia messi a disposizione in vari punti del villaggio.
Le immersioni ci coinvolgono subito, e la visione di una manta al secondo giorno ci riempie di emozioni nuove.
Fondali meravigliosi con coralli e una flora oceanica senza precedenti che mi affascina, la moltitudine di pesci colorati, e l’acqua mi avvolgono come per magia ogni giorno.
L’ ultima immersione a Manta Point risulta un’ impresa ….perché lontana
dall’ isola, esposta alle bizze dell’ oceano e non sempre accessibile con le condizioni meteorologiche.
Poi però la visione che abbiamo davanti è “spaziale”: infatti le mante sembrano delle navicelle d’altri mondi inesplorati, e a decine questi esseri fatati e splendidi fluttuano a distanza ravvicinata.
Un’ immersione a 10 m di profondità perciò in totale sicurezza possiamo abbiamo veramente gioire ad osservarle, filmarle, fotografarle ed imprimerci nella mente questa magnifica avventura.

Una visita guidata alla fabbrica di perle naturali coltivate in acqua di mare e rigorosamente controllate nella località di Penyabangan (Lembongan) è d’obbligo per capire, ammirare, osservare da vicino ogni fase della lavorazione, un’ opportunità unica per comprendere il lavoro lungo e laborioso di questi pezzi splendidi e unici.

Foto 3 – Perla rara

Basta sapere che una perla di grandezza normale rimane immersa
nell’ acqua dell’ oceano per ben due anni!! Dei subacquei controllano diverse volte al giorno il tutto per garantire sicurezza, pulizia e qualità.
Rigoroso poi che siamo perfette per lucentezza dimensione e colore
Le altre “meno perfette” ma altrettanto uniche e belle vengono vendute ad un prezzo inferiore, si fa x dire...

Ultima tappa a UBUD nell’ hotel l'HONEY MOON guesthouse.
Una cittadina affascinante e misteriosa meta ambita di artisti all’ interno dell’ isola di Bali
L’albergo fatto a terrazzi, ad ogni piano delle camere con disimpegno
all’ esterno, per relax con caffè e tè caldo sempre a disposizione, tutto molto curato e ben tenuto.
Nella hall, e sala pranzo vasi colmi di orchidee dai colori delicati aleggia un fresco profumo inebriante che delizia i sensi e gli occhi.
Tutto ineccepibile con un unico neo: niente aria condizionata se non un ventilatore precario al centro della stanza.
Essendo molto umido e caldo ho sofferto un po’…ma per due giorni vale la pena sopportare.

A Ubud fare shopping è fantastico: si contratta sempre sul prezzo, ma dopo diverse ore diventa estenuante
Alla fine però, faccio ottimi acquisti, sia per prezzo e qualità.
Una tappa anche alla foresta delle scimmie, ma per quello che mi riguarda poco apprezzata: scimmie troppo invadenti e a volte aggressive: perciò dopo qualche foto di rito, facciamo ritorno all’ albergo.

Concludiamo la giornata con cena indonesiana per apprezzare la cucina al ristorante Luna; mi lascio sorprendere dal luogo incantato per l’ubicazione, l’architettura e le decorazioni interne.
I piatti comandati sono prelibati gustosi e ci deliziano stomaco e palato.

Foto 4 – Cena Indonesiana

Al mercato locale l’ultimo giorno alle cinque del mattino abbiamo modo di vedere la gente del luogo che è tutta indaffarata a far compere di frutta, verdure, di fiori per le cerimonie, varie qualità di spezie, e vari piatti già preparati, pronti per essere gustati.
Questo giro è un’opportunità per avvicinarsi ulteriormente alla cultura e tradizioni della gente del posto.

Colma di numerose esperienze arricchenti, faccio ritorno nel mio paese, con tutto nel cuore e lo faccio mio.
Indimenticabili emozioni e momenti vissuti pienamente con intensità e amore.
Ringrazio il mio compagno per esserci.
Grazie a Vincenzo e Stephanie sub professionali e amici affettuosi
Grazie a Maria dolce compagna e amica di viaggio
Terima Kasih Jumpa Lagi
Tags: IMMERSIONI, PERLA, SUB, MARE, OCEANO, VIAGGIO
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti