Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Borneo Malese: Relax e Mare!

Scritto da PAOLA CRESTO
  • Shangri La Rasa Ria Resort
  • Shangri La
  • Sapi Island
  • Shangri La
Borneo Malese: relax e mare!

Kota Kinabalu è la capitale dello stato del Sabah ed i suoi abitanti appartengono ad oltre 30 etnie diverse, ognuna con il suo dialetto: cinesi, indonesiani, indiani, vietnamiti, giapponesi, tailandesi…
La città vive principalmente di pesca ed agricoltura, ma ultimamente sta sviluppando la ricettività turistica.
Non ci sono grandi attrattive dal punto di vista artistico/storico, perché la città fu distrutta nella II Guerra Mondiale e tutta ricostruita; meritano una visita il mercato Gaya lungo il porto, per i manufatti dell’artigianato locale ed ovviamente i centri commerciali, per i grandi affari.

Abbiamo soggiornato al bellissimo Shangri-Là Rasa Ria Resort, nella baia di Pantai Dalit.
Il Resort è dotato di 330 camere ed è frequentato per lo più da asiatici, australiani e qualche inglese; noi 2 eravamo gli unici italiani!
L’atmosfera è da viaggio di nozze: musicisti in costume tradizionale che suonano i loro antichi strumenti, musica chill-out, incensi e composizioni floreali nelle aree comuni.
Tutto il personale (dai giardinieri, ai camerieri, agli autisti) sempre gentile e sorridente.
La nostra camera (219) era bellissima, con arredamento moderno e curato, frutta fresca, fiori in camera e giornali ogni mattina; Tv satellitare, radio, A/C, wi-fi.
Il bagno molto spazioso, con tutti gli accessori per la toeletta reintegrati ogni giorno: saponette alle varie essenze, creme corpo profumate, shampoo e balsamo.
Dalla zona notte si scendevano tre scalini e si accedeva al salottino con divano chaise-longue e tavolino, ed oltre la porta a vetri il terrazzo, con vista sul giardino e sul mare.
L’intera spiaggia di parecchi km era solo per il lo Shangri-Là Resort!
Antistante la spiaggia c’è un enorme giardino con prato all’inglese, attrezzato con lettini a materassone e ombrelloni.
L’acqua é caldissima e pulita anche se non cristallina perché la sabbia è beige e non bianca, quindi le sfumature dell’acqua sono sui toni del verde; inoltre la ricca vegetazione arriva quasi fino all’acqua donandole riflessi color smeraldo.
La spiaggia è dotata di un Watersports Centre con noleggio jet-ski, kajak, hobie-cat, barchette a vela e pedalò e due piscine.
Tra le attività giornaliere proposte dal Resort: cavalcate sulla spiaggia e nella foresta circostante il Resort; safari in spiaggia con in quad ; giro in mountain-bike con visita al villaggio dei pescatori; corsi di cucina malese e di origami; escursioni alla scoperta di flora e fauna locali nella Riserva Naturale annessa al Resort; ed addirittura giro in elicottero sulla baia!!
La struttura offre anche i campi da tennis in terra rossa, il baby club e l’intrattenimento nei giorni di pioggia!
Tra l’altro il Resort è dotato di un centro Golf con 18 buche e campo pratica ed una Spa: il Dalit Bay Golf Club & Spa.
Di fianco alla Reception c’è la Lobby Lounge, dove la sera si esibiscono le band musicali e dove si tiene il karaoke; accanto si trova la shopping mall con mini-market, gli uffici delle agenzie turistiche, la sala giochi con videogames, biliardi, ping-pong e giochi di società.
Oltre al servizio lavanderia c’è anche la lavanderia a gettoni, il Fitness Center con bagno turco e Jacuzzi , la sala internet oltre che la parrucchiera e la fioraia! ed i pullman-navetta da e per Kota Kinabalu.
Al pian terreno ci sono i 5 bar/ristoranti: Noon (indiano), Coast Restauran & Café (fusion-californiano), il Coffee Terrace (continentale), Tepi Laut Pool Bar (multietnico ma solo con servizio a buffet), ed il Sampan Bar (cinese).
La colazione veniva servita al Coffee Terrace e al Noon, ma ci si poteva trovare ogni genere di cucina, dalla cinese all’americana, alla francese.
Al pomeriggio passavano in spiaggia i camerieri con vassoi di spiedini di frutta fresca tropicale da omaggiare agli ospiti: mango, star-fruit, guava e dragon-fruit.
Inoltre durante tutto il giorno si può ordinare da mangiare sia in piscina che in spiaggia, e il pasto vi viene servito esattamente dove volete: nei garebo in legno oppure a bordo piscina.
Dalle 17 in poi invece vengono serviti gli happy hour in ognuno dei 5 ristoranti (che fanno anche servizio bar).

Per la cena i ristoranti offrono la possibilità di scegliere tra buffet e à la carte; inutile ribadire l’alta qualità e la freschezza di tutti i cibi; ovviamente anche quando sul menù trovate piatti europei, dovete sempre pensare che in fondo siete nel mezzo del Mar Cinese Meridionale, tra Vietnam, Cina, Filippine e Sulawesi, quindi il filetto di angus argentino non sarà proprio come quello che mangereste nella vostra città, ma diciamo che i cuochi si impegnano e fanno del loro meglio!!

Per le immersioni ci siamo appoggiati al Borneo Action Dive di Kota Kinabalu con i Dive Master Markus e Michael.
Le prime 2 immersioni le abbiamo fatte a Sapi Island; Clements Reef è ricco di spugne fungo e vaso, anemoni e pesci pagliaccio, aragoste e stelle manine blu; Ron Reef ha un drop-off che va nel blu ed abbiamo visto pesci scorpione, scorfani, pesci pietra, pesci farfalla, pesci angelo e coralli verdi ad arbusto (“branched corals” o “staghorn corals”).
La 3° a Sulug Island (North Reef): coralli cervello, razze, nudibranchi, spugne vulcano e strani pesci sottilissimi che si spostano in verticale (“razor fishes”)! E anche un pesce che in italiano non conoscevo ma che sul libro dei pesci chiamano “arlequin sweetlips”.
La 4° l’abbiamo fatta a Mamutik Island (South Reef): aragoste, una piccolissima murena nella sua tana, pesci angelo reali, e un fondale di spugne vulcano e coralli cervello.
L’acqua era sempre sui 28/30°C e contrariamente a quanto avevo sentito dire sul Borneo, l’acqua era decisamente limpida e con una buona visibilità.

Insomma, ho cercato di riassumere brevemente le cose fondamentali di questa vacanza tutta mare e relax; ho solo dimenticato il voto: 10 e lode!





© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti