Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Londra: Cosa Fare, Mangiare, Comprare

Scritto da alessandro Riva
Mercato di Camden Town

E' stata la nostra prima meta appena arrivati domenica e ci siamo tornati anche mercoledì tanto c'aveva affascinato.
Si tratta di un grandissimo mercato in un ambiente alternativo , in un'aria fantastica, in mezzo a mille facce, razze, colori . Un mercato vivo, molto diverso dai nostri mercati. Qui è possibile portare a casa tanta ma tanta tanta roba a pochi pound ma è la gente la vera attrattiva di questo mercato!
Maurizia in ogni caso ha preso talmente tanta roba tra anelli, braccialetti, collane, borse e oggettistica di vario tipo che potrebbe aprire una bancarella pure lei !
Il mercato di Camden Town è aperto 7 giorni su 7 dalle ore 11 fino a circa le 17 ma nei giorni feriali si rischia di trovare qualche bancarella chiusa. L'ideale è andarci venerdì, sabato o domenica, giorni in cui le bancarelle e i negozi sono tutti aperti e il mercato ha un fascino tutto suo per la quantità e la varietà di gente che lo popola!
La zona durante il giorno è tranquillissima, di sera è vivamente consigliato evitarla. Ci siamo capitati due anni fa verso le 22 e ci siamo dopo 10 minuti subito rinfilati in metropolitana. Di sera quando le bancarelle sbaraccano, la zona diventa terra di nessuno. Non sarà difficile vedersi avvicinare da spacciatori o malintenzionati. Durante il giorno invece è il posto più tranquillo del mondo!
Camden Town è in zona 2 e si raggiunge scendendo all'omonima fermata della metro sulla linea nera (la Northern Line).



Muoversi in città

Noi abbiamo fatto una travelcard di 3 giorni e una travelcard quotidiana il giorno della partenza. Si tratta di una tessera con la quale è possibile viaggiare su tutti i mezzi pubblici di Londra. Risparmiando 0,50 £ al giorno è possibile fare la travelcard off-peak, uguale a quella regolare ma utilizzabile a partire dalle 9.30 del mattino.
La metropolitana ovviamente è la soluzione più comoda per muoversi in città anche se gli ultimi 2 giorni abbiamo preferito muoverci quasi esclusivamente in bus in quanto più caratteristico.
I classici bus doppi sono ormai un simbolo di Londra nel mondo e farsi un giro in bus seduti al piano di sopra è come spendere decine di sterline per farsi i tour organizzati a bordo di simili ma molto più vecchi e scomodi bus dei tour operator.
Per salire sul bus , chi possiede una Travelcard dovrà solo esibirla al conducente quando sale sul bus.
A ogni fermata del bus c'è una cartina che mostra il tragitto e le varie fermate di ogni singolo bus che passa da lì. Spesso c'è anche un display indicante i minuti che mancano all'arrivo di una determinata corsa.



Shopping

Oxford Street è la via dello shopping per eccellenza a Londra. Una via lunga qualche km piena di negozi e megastore di ogni tipo. Da segnalare Selfridges . Percorrere tutta Oxford Street entrando nei negozi più interessanti porta via praticamente una giornata intera!
A Piccadilly Circus si trova invece il negozio per eccellenza per gli amanti dello sport: Lillywhites !
Lillywhites è un negozio immenso, disposto su 5 piani, che vende solo materiale sportivo, in particolare legato a calcio e rugby ma c'è roba per ogni sport e anche due piani completamente dedicati all'abbigliamento di ogni giorno.
I prezzi da Lillywhites sono stracciati in quanto si riforniscono direttamente dai produttori della merce che espongono senza altri intermediari. Una maglia ovviamente originale del Manchester City m'è venuta a costare l'equivalente di 19 € !!!!
Parastinchi da calcio della Umbro a 2 €, un pallone della Umbro a 1.50 €, i pantaloncini dell'Herta Berlino a 6 €..... tra l'altro nel periodo in cui siamo andati noi c'erano anche i saldi quindi i prezzi erano anche più bassi! I saldi a Londra generalmente iniziano subito dopo Natale e durano fino a inizio febbraio.
Ho inoltre comprato una maglia del Chelsea per me e per un amico al Chelsea Megastore, un negozio interamente dedicato alla squadra del Chelsea dentro al suo stadio, lo Stamford Bridge , situato in Fulham Street (metro verde, all'uscita della metro 300 m a sinistra). Lo stadio è visitabile con dei tour organizzati a circa 10 € a testa ma non l'abbiamo visitato.
M'ha invece un pò deluso Carnaby Street , strada storicamente conosciuta per essere piena di negozietti alternativi e, diciamolo, di cianfrusaglie! A parte un negozio che vendeva perline per farsi delle collane il resto, anche rispetto alla mia ultima visita di solo 2 anni fa, è completamente sparito lasciando posto a grossi negozi come Nike, Puma ecc... la legge del più forte :(



Arte, Musei e posti da vedere

Non è per pigrizia ma ci sono centinaia di commenti e siti, se non portali, dedicati ai posti da visitare in città che sicuramente sarebbero molto più completi ed esaurienti di me.
Mi limito quindi a segnalare alcune cose che non si possono perdere:

Hyde Park - il parco più famoso di Londra, un'oasi di pace in una delle più grandi e frenetiche città del mondo.

National Gallery - uno dei più grandi e belli musei del mondo, completamente gratuito così come il British Museum e il Natural History Museum !! Uno dei quadri esposti alla National Gallery, a Trafalgar Square, è "I Girasoli" di Van Gogh, uno dei capolavori di sempre!

Trafalgar Square - La piazza storica di Londra, centro nevralgico della città.

Piccadilly Circus - Piazza storica delle sere londinesi per i suoi colori e la gente che vi gravita quando si fa notte.

Soho - il quartiere "a luci rosse" della città. A dire il vero non è niente in confronto ai quartieri simili di Parigi, un giro lo si può sicuramente fare, è molto carino! Di sera forse sarebbe meglio girarci alla larga.

Chinatown - E' praticamente poco più di una via a nord di Soho, due anni fa me lo ricordavo più grande come quartiere. L'atmosfera al suo interno è tutta particolare e non sembra di stare a Londra. I negozi e la gente che popola questo quartiere sono tutti cinesi doc, io e Maurizia sembravamo due infiltrati.... ! In strada un ragazzo distribuiva un quotidiano, in cinese.... inutile dire che più che le immagini non abbiamo capito di cosa trattasse.......

Buckingham Palace - Il palazzo della Regina. Nella via che lo collega a Trafalgar Square si passa davanti alla Horse Guards e a Downing Street, la residenza di Tony Blair.

St. James Park - Dopo Hyde Park, il mio parco preferito a Londra. Proprio di fronte a Buckingham Palace.

Big Ben - l'orologione simbolo per eccellenza di Londra. Si trova accanto a Westminster , sulle rive del Tamigi . Dall'altra parte del fiume c'è la London Eye , la più grande ruota panoramica del mondo: è alta circa 125 metri e un giro completo impiega circa 20 minuti considerate le varie soste!!!



Mangiare a Londra

Va detto che Londra è una città molto cara e mangiare a prezzi contenuti è impresa alquanto complicata! Ecco alcuni consigli.
Ovviamente in tutta la città si possono trovare vari fast food come Mc Donalds, Burger King, KFC, Subway ecc... dove un menù costa 3 £.
A pranzo noi solitamente prendevamo un panino o un tramezzino in un fast food o nei tanti supemercati che si trovano in giro.
A cena la prima sera abbiamo provato un Ristorante Indiano . Non ricordo esattamente il nome della via ma facendo Queensway a Bayswater fino alla fine del centro commerciale Whiteleys e girando a sinistra ci si trova nella via del ristorante. Comunque è pieno di Indiani ovunque a Londra e tutti hanno più o meno gli stessi prezzi.Fabiana l'ha adorato, a me sinceramente non ha entusiasmato (anzi...) ma non perché non fosse buono ma perché non è la mia cucina. Comunque per un piatto completo e un dolce abbiamo speso 13 £.
La seconda sera abbiamo mangiato greco . Anche in questo caso non ricordo il nome del ristorante ma uscendo dalla metro di Bayswater a sinistra e tagliando a sinistra subito alla prima (neanche 10 m) c'è una via con un minimarket e un paio di ristoranti greci. Noi abbiamo provato il primo, più elegante, nonostante il secondo, Alexandra's , fosse più caratteristico. Quest'ultimo infatti l'abbiamo sempre trovato chiuso.
Abbiamo mangiato bene (moussaka, pite e insalata greca, coca cola da bere) spendendo 17 £ a testa.
Il terzo giorno a pranzo il classico inglese Fish & Chips a pochi pound in un pub del centro e la sera... italiano... !! Nel centro commerciale Whiteleys infatti, all'ultimo piano, si trovano vari ristoranti tra cui un paio italiani. Passandoci accanto abbiamo visto il ristorante preso d'assalto, piatti di pasta enormi e una pizza che all'apparenza sembrava buona! Alla fine non abbiamo resistito e abbiamo rischiato la pizza. Il ristorante si chiama " Ask pizza pasta ".
Io ho preso un'insalata mista, una pizza 4 formaggi, una Coca Cola e 1/2 l d'acqua e ho speso 11 £ !
La pizza era molto buona considerando che ci trovavamo a Londra. In Italia spesso mi capita di mangiarne di peggiori! Una scelta azzeccata! D'altronde il fatto che il ristorante fosse preso d'assalto era segno che si mangiava bene!
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti