Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Vivere in un Sogno sulla Costiera Amalfitana

Scritto da Angelo La Riccia
  • Piazza S.Andrea - Amalfi
  • Il cielo di Ravello
  • Positano
26/07/07
Finalmente un nuovo viaggio... Io e mia moglie abbiamo deciso per questa estate di passare qualche giorno sulla Costiera Amalfitana.
Come base abbiamo scelto Amalfi, prenotando cinque notti (con colazione) all'Hotel Amalfi, Vico dei Pastai 3. Consiglio vivamente l'hotel perché ci siamo trovati benissimo: camere molto pulite, personale gentilissimo, colazione molto abbondante e soprattutto centralissimo (circa 30m dal Duomo) quindi molto comodo (spesa 108 euro a notte).
La brutta sorpresa sono i parcheggi che sono pochissimi e costano tre euro all'ora, quindi abbiamo deciso di lasciare la macchina nel garage dell'albergo per tutta la durata della vacanza perché in reception ci hanno avvertito che in tutti i paesini della costiera avremmo trovato più o meno la stessa situazione e in effetti abbiamo visto che avevano ragione.
Per visitare i paesini della costiera ci siamo muniti del biglietto UNICO COSTIERA che costa 5 euro, vale 24 ore dalla convalida e può essere utilizzato per visitare tutta la costiera (da Salerno a Sorrento).
Gli autobus partono praticamente ogni mezz'ora per andare in qualsiasi posto, quindi sono comodissimi.
Pranziamo al ristorante da Gemma, su un bel terrazzino che da su piazza Duomo: si mangia bene ma costa tanto.
Nel pomeriggio abbiamo visitato Amalfi (valle dei mulini, piazza del municipio, Antichi Arsenali e stradine varie della città) e abbiamo approfittato per prendere una bella granita e sorseggiare un limoncello amalfitano che è buonissimo.
A cena abbiamo preso una pizza (le fanno in ogni ristorante e più o meno sono buone dovunque, quindi non mi sento di consigliarne uno in particolare) e abbiamo passeggiato per il centro.

27/07/07
Passiamo la mattinata in spiaggia (ombrellone e sdraio per tutta la giornata vanno dai 15 ai 20 euro) e pranziamo al ristorante Ristò a piazza dei Dogi con menù turistico (15 euro a persona) mangiando bene.
Nel pomeriggio abbiamo visitato il Duomo (ingresso 2,50 euro a persona): vale la pena perché è stupendo e nella cripta del duomo sono conservati i resti di S. Andrea Apostolo.
Oltre alla visita del Duomo ci siamo concessi una passeggiata tra i negozi e un bel gelato alla pasticceria-gelateria Savoia che è in centro ma ha dei prezzi accessibili (2 euro per un gelato) e vi consiglio di andarci perché durante la nostra vacanza abbiamo fatto tappa molto spesso qui per un gelato o per un pasticcino ed è tutto buonissimo.
La sera siamo stati nella piazzetta del Municipio ad ascoltare musica dal vivo in un bar all’aperto di cui non ricordo il nome ed è stato molto piacevole.

28/07/07
Passiamo la giornata nella splendida Ravello… un paesino da sogno!
Nella mattinata visitiamo il Duomo e le viuzze stupende che portano alla chiesa di San Giovanni del Toro, ammirando di tanto in tanto le splendide vedute della costiera che Ravello offre.
Per il pranzo scegliamo il Ristorante Villa Maria che si trova sulla strada che porta alla splendida Villa Cimbrone.
Il pranzo al Villa Maria è stato qualcosa di eccezionale: abbiamo mangiato su una terrazza a strapiombo sulla costiera, con il canto delle cicale e le musiche di Wagner (che ha soggiornato spesso a Ravello) in sottofondo. I camerieri sono gentili e simpatici e si mangia davvero bene. Abbiamo speso circa 30 euro a testa, ma vale davvero la pena.
Dopo il pranzo abbiamo visitato Villa Cimbrone (5 euro a testa) che è molto bella e offre dei panorami altrettanto degni.
Ritorniamo in albergo per una doccia e unriposino e la sera siamo di nuovo a Ravello e dopo aver mangiato una pizza ascoltiamo il concerto degli Avion Travel.
C’è da dire che Ravello è un paese ricco di cultura perché ha ospitato e ospita molti artisti in vacanza e in estate è vivissima perché c’è un Festival culturale che parte da inizio Luglio e finisce ad inizio Settembre e ogni giorno offre incontri, musica ed iniziative di vario genere animati da artisti di fama nazionale o addirittura mondiale (scrittori, poeti, musicisti, registi, attori, autori, etc).

29/07/07
In mattinata andiamo a visitare la Grotta Smeraldo in barca (10 euro a testa per la barca, 5 euro a testa per la visita alla grotta in barca a remi). L’escursione è stata molto piacevole perché durante il tragitto in barca, uno dei marinai ci ha spiegato diverse curiosità della costiera e anche la visita in barca a remi della grotta è stata animata da un marinaio molto simpatico.
Tornati ad Amalfi passiamo la giornata nella spiaggia di un bar che pur essendo piccola si affaccia su uno specchio di acqua limpidissimo in cui è molto piacevole fare il bagno.
La sera ceniamo al ristorante che si affaccia sul porto di Amalfi, se non ricordo male si chiama Lo Smeraldino. Mangiamo discretamente con una spesa “da costiera”, cioè si parte da 10 euro a portata. Atmosfera però molto bella perché ceniamo sulla terrazza che da sul mare.
Alla fine della cena ci concediamo un gelato con passeggiata in pazza Duomo e poi andiamo a nanna.

30/07/07
Decidiamo di passare la giornata a Positano.
Con il solito biglietto UNICO COSTIERA raggiungiamo Positano in autobus. Al nostro arrivo facciamo una piacevole passeggiata per il paesino (che è molto carino anche se non ha un gran che da visitare) e per i negozi che vendono i famosi “abiti di Positano”. Visitiamo il Duomo e poi pranziamo al ristorante all’aperto che sta a ridosso della spiaggia. Non ricordo il nome ma è riconoscibilissimo perché è il più grande, ha un arredamento “marinaro” e ci sono molte foto di personaggi famosi che hanno mangiato lì.
Abbiamo mangiato davvero bene, ma la spesa anche qui è “da costiera”, cioè almeno 10 euro a portata.
Decidiamo di ritornare ad Amalfi in barca (7 euro a persona) per vedere la costiera dal mare e l’esperienza si rivela davvero piacevole anche se molto breve (circa 15’).
Acquistiamo un po’ di souvenir per amici e genitori e ci rechiamo in albergo per una doccia e un riposino.
La sera ritorniamo in autobus a Positano e scendiamo alla seconda fermata che l’autobus fa a Positano (Chiesa nuova) che permette di vedere l’altra parte del paesino dove non ci sono molti negozi ma si attraversano stradine davvero caratteristiche. Se scegliete di farlo vi anticipo che è un po’ faticoso perché ci sono molti scalini da scendere.
Troviamo una panchina libera sul molo di Positano e ci sediamo lì a chiacchierare per un po’e senza accorgerci di nulla trascorrono circa 2 ore. Durante la chiacchierata abbiamo anche assistito ad uno spettacolo meraviglioso: mentre sorgeva la luna piena ha sovrastato Praiano, che è molto visibile da Positano nella direzione di Amalfi, e le dimensioni della luna raccoglievano gran parte di Praiano (scena da film). Ovviamente abbiamo approfittato per fare tante foto.
Dopo questo bel intermezzo ceniamo, con un po’ di insalata e verdure cotte, al bar-ristorante di proprietà dell’hotel Il Saraceno, che ha alcuni tavolini sul molo. Molto piacevole perché c’è anche una bella veduta della Costiera.
Dopo aver cenatorisaliamo fino a Piazza de Mulini dove per fortuna troviamo la circolare che porta alla fermata dell’autobus che ci riporterà ad Amalfi… sottolineo per fortuna perché Positano è un paese che si sviluppa quasi in verticale quindi la risalita è davvero faticosa. Per la cronaca: il biglietto della circolare costa 1 euro e si può acquistare a bordo.
Torniamo quindi ad Amalfi e dopo un giretto in piazza, ritorniamo in albergo a preparare le valigie perché domani si parte.

31/07/07
Dopo aver acquistato un po’ di “Baci al limone” da portare a casa partiamo per il viaggio di ritorno.
Ci fermiamo a Minori per visitare il paesino e la Villa Romana. Per quest’ultima l’ingresso è libero.
Alla fine della visita prendiamo un bel caffè e ci muoviamo alla volta di Vietri sul mare, il paese della ceramica.
Vietri è un bel paesino e si visita piacevolmente perché i negozianti di ceramica allestiscono delle esposizioni molto colorate e anche le pareti esterne dei negozi sono tappezzate di creazioni artigianali in ceramica quindi arricchiscono l’ambiente.
Abbiamo acquistato un po’ di cosette, ma non mi sento di consigliare negozi in particolare perché la scelta è molto vasta (creazioni classiche, moderne, strane, personalizzate, etc) e i prezzi sono più o meno simili.
Per il pranzo scegliamo il ristorante Vera Cucina che è facile da trovare perché sta proprio nell’incrocio che immette sulla Costiera Amalfitana. Si mangia molto bene con prezzi molto più accessibili rispetto al resto dei ristoranti della costiera. Il proprietario è molto simpatico e si ferma a chiacchierare per i tavoli. La vista è magnifica perché i tavoli sono su un terrazzino che permette di vedere una parte di Vietri e una bella parte di costiera.
Alla fine del pranzo facciamo un salto a Salerno che è attaccata a Vietri e ci concediamo un gelato sul lungo mare.
Alla fine del gelato ci rimettiamo in macchina con destinazione “casa”.
C’è un po’ di tristezza nel cuore per l’ennesima vacanza che si conclude, ma c’è anche la gioia di essere stati veramente bene ed aver visto dei posti magnifici…
Tags: costiera, amalfitana, amalfi, mare, sogno
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti