Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Le Ferie in 500...

Scritto da ilaria corda
  • spiaggia di santa lucia
  • Orvili
  • sassi a torre del pozzo
  • surf a s'arena scoada
Le ferie arrivano..cosa possiamo fare quest'anno?
Bhe la mia nuova 500 scalpita..vuole fare un po' di km e vedere le meravigliose coste della nostra terra, la sardegna...così facciamo benzina e si parte...
Prima tappa Posada..paesino in Baronia con poco più di 2500 abitanti, situato a mezzora da Nuoro..è facile arrivarci..noi partiamo da Cagliari..
Ci aspettano tante spiagge da visitare, dobbiamo fare un'immensità di fotografie e un tuffo nel mare più incredibilmente pulito e suggestivo che abbiamo mai visto...
Eccoci qui..visitiamo la zona..la costa est della sardegna..
iniziamo subito dalla spiaggia di San Giovanni con la sua storica torre di avvistamento, davanti alla spiaggia una pineta, meta di turisti e abitanti del paese che cercano un po' di relax all'ombra..il termometro segna 35 gradi..
passiamo alla Caletta e a Santa Lucia, anche qui una torre di avvistamento edificata nel 1639..ne incontreremo parecchie durante il nostro viaggio..pare che in sardegna siamo presenti 7000 strutture tra torri e nuraghi.
Un lungo bagno e un po' di riposo dopo aver scattato parecchie foto e affondato i piedi nella sabbia..
A letto presto stanotte..domani partiamo da Baia Sant'Anna..
Eccoci qua..siamo nel comune di Budoni..questo posto è meraviglioso, casette nuove, vista spettacolare su mare azzurro e fiori di mille colori, la spiaggia non offre servizi ma è una gioia per gli occhi e per il cuore una vista così splendida..si intravedono diverse piscine immerse nel residence super lussuoso.
Continuiamo il nostro viaggio verso Matt'e' Peru, Orvili e Is Craios, la spiaggia di "Orvili", ci convince particolarmente, racchiude un insieme di caratteristiche paradisiache, l'acqua limpidissima, spiaggia a granelli, dune di sabbia, una folta pineta e uno stagno, lo "stagno longo"..un tuffo e una nuotata di almeno mezzora nel mare limpidissimonon possono aspettare..
La sera si esce a fare un po' di shopping nelle bancarelle caratteristiche alla Caletta.
Altra Tappa..non vedo l'ora di partire..oggi ci aspetta l'incantevole spiaggia Di Berchidda che abbiamo modo di ammirare dopo le dune di "Capo Comino", bellissimo posto, eccoci arrivati a berchidda il parcheggio è un po'caro ma ci permette di visitare attraverso una passeggiata non troppo faticosa "l'oasi di Bidderosa", si tratta di un oasi naturale che si può visitare solo dopo aver prenotato presso il museo Guiso..oppure passando dalla spiaggia di Berchidda come abbiamo fatto noi..ginepri, pini e gigli selvatici incantano la nostra visita oltre allo splendido mare e alle rocce rossastre.
Mi trasferirei a vivere qui ORA! ma putroppo dobbiamo andare via e continuare il nostro viaggio verso Cala Ginepro e Cala Liberotto..
Altra Tappa..oggi ci aspetta un po' di montagna..andiamo a trovare un amico e ne approfittiamo per vedere "Villagrande Strisaili", situato a 850 metri sul livello del mare, anche qui lo spettacolo è meraviglioso..boschi di Leccio e rovere incorniciati dal lago Flumendosa, ci fermiamo a pranzo da lui e poi scendiamo giù verso il mare, Tortolì, Arbatax da fotografare, noi ci fermiamo nella spiaggi a di Orrì, sabbia bianca e finissima, spiaggia immensa, caratterizzata da parecchie insenature.
Speriamo che le ferie diventino ILLIMITATE!!
Abbandoniamo questa meravigliosa costa la sera e ci dirigiamo verso la Zona del Sinis..
A putzu Idu ci aspetta la gara dei castelli di Sabbia...il tema di quest'anno è "Donne di Sabbia", facciamo un po' di foto anche qua e ci divertiamo a distruggere i capolavori assieme ai bambini che hanno aspettato questo momento per tutta la giornata.
Altra Tappa: SPiaggia di S'arena Scoada, acqua chiara, limpidissima, sabbia bianca fine e scogli formati da calcare e argilla, ne approfittiamo al volo e ce la spalmiamo addosso! pelle liscia liscissima assicurata.
E' il turno di "Sa mesa Longa", spiaggia caratterizzata da un isolotto raggiungibile a nuoto e a piedi passando dagli scogli, la sabbia è scura ma dorata e ci sono dei deliziosi granchietti che faranno parte della nostra collezzione fotografica.
A ruota vediamo "su Pallosu" spiaggia di pescatori nella quale l'anno scorso è stato girato il documentario della Guzzanti "le ragioni dell'aragosta", "Sa Rocca Tunda" e " Su crastu Biancu".
Altra Tappa, facciamo il pieno e andiamo a "Torre del Pozzo", ammiriamo il panorama immenso, lo scoglio della balena e S'archittu, ci fermiamo ad ammirare i tuffi dal ponte naturale scavato dal mare nella roccia, uno dei più grandi in Sardegna.
Proseguiamo verso Bosa Marina, c'è tanta gente qua e poco spazio per i nostri asciugamani, sono già le 19 torniamo a casa..a "Mandriola", sempre nel Sinis e nella marina di San Vero Milis.
altra tappa, oggi è il turno di San Giovanni Di Sinis, San Salvatore e i resti della città di Tharros.
panoramica e incantevole anche questa zona, ricca di storia, una meravigliosa torre spagnola che sovrasta il mare anche qui.
Ne abbiamo incontrato una decina durante il nostro viaggio.
Rientriamo a casa..
oggi ci siamo svegliati e c'e' maestrale..
Via verso Capo Mannu e Mini capo, magari ci sono surfisti da fotografare..
niente onde qua..proviamo a S'arena Scoada, eccoli! nessun professionista ma i ragazzi della scuola di Surf Da Onda..entro l'anno prossimo voglio imparare anche io..
Le nostre ferie si concludono qua..
2000 km in 15 giorni!!

Consiglio un viaggetto in sardegna a tutti!!
esperienza meravigliosa...
appena abbiamo tempo visiteremo il resto della nostra bellissima Isola!!!
Tags: mare, spiaggia, rocce, gigli, sabbia, la caletta, posada, siniscola, mandriola, putzu idu, capo mannu, s'arena scoada, torre del pozzo, s'archittu, tuffi, bancarelle.
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti