Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Firenze in Solitaria

Scritto da Francesca Gentilomo
  • Il Duomo ed il Campanile
  • Tomba di Michelangelo
  • Copia dell'opera d'arte migliore del mod
Agli inizi di dicembre io e Alessandra decidiamo di andare a visitare Firenze… prenotiamo l’hotel ed il treno e il giorno prima della partenza si ammala… febbre alta e mal di gola… Cosa fare rinunciare?.... direi proprio di no… e così decido di partire da sola.
Abbiamo trovato questo hotel navigano on line… si chiama Hotel lombardi. Il prezzo per questo periodo è di 80€ a stanza compresa la colazione e direi che non è male, contando il fatto che è vicinissimo alla stazione ferroviaria.
Sono andata in treno con l’Eurostar delle 9.00 dalla stazione centrale di Milano, arrivo puntuale alle 11.44, totale del biglietto, acquistato on line 72.50€
L’hotel non è male si trova proprio nei pressi della stazione ed è ubicato in un palazzo al primo piano con l’ascensore. Le camere hanno tutto quello che occorre, bagno tv e minibar compresi. Nella hall vi è anche un pc con la possibilità di accedere ad internet. Le camere sono 15 ognuna con il nome di un pittore io avevo la camera di Tiziano..
Il personale è gentile, appena arrivata ho detto subito che ero sola e mi hanno fatto uno sconto e per l’ultima notte mi hanno chiesto se volevo la singola che si liberava …. Ho accettato e alla fine per tre notti con colazione ho pagato 190€.

Primo giorno.
Arrivo in hotel, sbrigo le pratiche burocratiche e mi preparo per uscire. Sempre tramite internet ho prenotato il biglietto per la Galleria dell’Accademia: il numero da chiamare è 055. 2654321 oppure tramite carta di credito, vi faranno scegliere il giorno e l’ora. Il prezzo del biglietto intero è 6,50€ e la prenotazione costa 3€.
Io consiglio di prenotare perché ci sono veramente molti turisti soprattutto il sabato e la domenica. Io fortunatamente non ho trovato code e se le avessi trovate le avrei scavalcate ma non perché sono maleducata ma perché avevo prenotato…
La Galleria dell’Accademia mi è piaciuta molto.. soprattutto per lui… il re del museo: il David di Michelangelo, ragazzi è meravigliosa… una statua perfetta in ogni particolare… domina tutta la sala e appena lo si vede, tutto il resto non lo si vede più, il che è un peccato perché ci sono anche altre opere di valore… Ha ragione la mia guida (naturalmente Lonely Placet) che scrive “ … trasferita poi nel 1882 alla Galleria dell’Accademia per essere posizionata in una nicchia appositamente costruita, che non rende tuttavia a questo capolavoro la giustizia che merita.”
In questa sala tutto è in silenzio… parla solo lui: il David.
Uscita soddisfatta dalla Galleria proseguo il mio itinerario verso il Duomo di S. Maria del Fiore. Maestoso ed imponente, con la meravigliosa cupola del Brunelleschi… Sono le 17 ma riesco ad entrare, l’immensità delle navate fa persino paura… e mano a mano che ci si avvicina alla cupola si rimane a bocca aperta… è meravigliosa, mi chiedo che razza di geni abbiano vissuto prima di noi… E’ raffigurato il giudizio universale. Nella chiesa poi c’è la possibilità di vedere la cripta e di salire sulla cupola, ma ormai è tardi e rimando tutto a domani. Esco dalla chiesa, faccio diverse fotografie e mi dirigo verso Piazza della Signoria, poco distante. La piazza non è grandissima ma è ricca di gente che compra souvenir, fa le foto… e si guarda intorno curiosa.
Mi avvicino alla loggia della signoria e a Palazzo Vecchio, faccio le foto alla copia del David naturalmente, visto che non posso farle a quello originale… Si prosegue e si arriva agli Uffizi… bellissimo palazzo a U, la visita qui è prenotata per domani. Raggiungo il lungarno e si vedono diversi ponti e rimango incuriosita dal Ponte Vecchio… posso dire che non è nulla di speciale? Pensavo di trovare chissà cosa e invece… penso che l’unica cosa interessante del ponte sia il Corridoio Vasariano.
Torno dunque in hotel a fare l’itinerario del giorno dopo.

Secondo giorno.
Sveglia abbastanza presto, colazione e si parte per la visità della città, si inizia con S. Maria Novella, che però è in ristrutturazione, peccato. Voglio visitare il Museo del Bargello dove è custodito l’altro David famoso, quello di Donatello. Qui non ho prenotato e fortunatamente non ho trovato code, anche perché è presto.. Entro, il biglietto costa 4€. Sono due piani e ci sono opere giovanili di Michelangelo. Al primo piano vi è la sala del Consiglio Generale dove sono custodite le due opere di Donatello raffiguranti il David, una la meno famosa è in marmo mentre la seconda è in bronzo, purtroppo non la si può vedere bene perché è in ristrutturazione. Però la si può ammirare lo stesso visto che è stato allestito un campo di ristrutturazione proprio nel salone. C’è anche uno schermo dove si possono vedere i ristrutturazioni all’opera in diretta. E’ molto curioso e affascinante.
Devo fare però una appunto in negativo di questo museo, il personale… c’era un signore abbastanza insistente e maleducato che continuava a farmi delle domande alle quali non volevo rispondere e mi allontanavo … ma lui insisteva fino a quando mi ha detto una cosa: “Signorina, se vuole fare delle foto, qui le può fare, non c’è nessuno e io glielo permetto” Vi rendete conto?!?!.. Io naturalmente non gli ho dato ascolto e me ne sono andata… sono proprio uscita dal museo… Si fa di tutto per preservare la nostra arte e poi ci sono questi personaggi che la rovinano, pazzesco.
Comunque uscita da li sono andata agli Uffizi perché avevo la prenotazione alle 12.00. Per coloro che hanno i biglietti prenotati devono recarsi in un entrata al lato opposto dell’entrata vera e propria, qui vi viene dato il biglietto e poi si può entrare. Il biglietto l’ho pagato 10€ perché è presente una mostra temporanea che riguarda la pittura napoletana, oltre naturalmente i 3€ della prenotazione.
Una cosa che non ho detto è che in ogni museo vi è un controllo al metal detector quindi se avete chiavi, cellulare o altro ricordatevi di lasciarli nel cestello prima di passare la porta.
Gli Uffizi sono veramente belli, me li sono girati tutti, stanza per stanza, opera per opera… Da Leonardo a Botticelli, da Caravaggio (artista che ha preso il nome dalla mia cittadina, alcuni dicono che sia nato qui altri a Milano… non si saprà mai) a Roubens… e tanti tanti altri artisti favolosi. Un consiglio non guardate solo i dipinti o le statue… guardate anche i soffitti.
Non elenco le opere perché altrimenti divento più noiosa di quello che sono già..
Dopo essermi goduta lo spettacolo degli Uffizi, mi reco al Duomo per salire sulla Cupola. C’è un ingresso dedicato al lato sinistro del Duomo, l’ingresso costa 6€ e fate bene attenzione ci sono 464 scalini da fare, pensavo di non farcela ma sono stata davvero brava… ci si impiegano 10/15 minuti poi dipende dalla preparazione atletica di ognuno… direi che la mia è molto scarsa… Durante la scalata si passa anche dentro la cupola e si può ammirare da vicino il meraviglioso affresco del Giudizio Universale… quando si arriva in cima lo spettacolo è davvero mozzafiato come dicono, si vede tutta Firenze e per fortuna che era una bella giornata di sole…
So che si può salire anche sul Campanile sempre con 6€ ma secondo me è meglio la Cupola… perché è più alta e il panorama è più ampio.
Fatte tutte le foto di rito, scendo e entro di nuovo nella chiesa, voglio vedere la cripta che si trova subito entrati sulla destra. Il costo del biglietto è di 3€ e si vedono i resti rinvenuti della chiesa di Santa Reparata del V secolo. Si trova anche la tomba di Brunelleschi.
Uscita dal Duomo mi dirigo verso un altra importante chiesa: Santa Croce, poco distante.
Il biglietto costa 5€, si entra e nella chiesa si possono ammirare diverse tombe di personaggi famosi come Michelangelo, Galilei, Rossini e Foscolo.
Oltre alla chiesa si possono visitare il Chiostro e un Museo dove sono conservati alcuni affreschi di Giotto.
Torno esausta in hotel, dopo aver fatto delle compere…

Terzo giorno.
Anche oggi ci si alza presto, destinazione odierna: Palazzo Pitti.
Qui non ho prenotato, ci si arriva a piedi oltrepassando ponte Vecchio. Ci si trova davanti ad un palazzo enorme. La biglietteria è sulla destra. Guardando i prezzi ci penso bene prima di entrare… Ci sono due tipi di biglietti uno per il Palazzo vero e proprio e uno per i Giardini di Boboli. Dunque il primo biglietto comprende: Galleria Palatina, le sale reali e la Galleria di Arte moderna in più una mostra temporanea di Filippo Napoletano. Il costo è di 12.00€. Il secondo biglietto comprende: museo degli argenti, giardino di Boboli, galleria del costume, museo delle porcellane e una mostra temporanea di Francesco Furini. Costo del biglietto: 10€. Per un totale di 22.00€.
Se mi chiedessero di ritornare direi di no… ma non per il costo del biglietto ma perché non l’ho trovato interessante, le uniche sale belle sono quelle della Galleria Palatina (dove è conservato un quadro del Caravaggio che però è in esposizione a Forlì) e le stanze reali. I giardini di Boboli non sono un gran che… si sono belli ma non come me li immaginavo, però poi tutto è a gusto personale. Consiglio: prendete solo il biglietto per il palazzo.
Questa è la Firenze che ho visto, purtroppo non ho visitato San Miniato perché le mie gambe non me lo hanno permesso…

Ritornerei sicuramente per rivedere gli Uffizi e il David.
Al prossimo viaggio.
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti