Prenota tra più di 200.000 strutture Prenota

Chamois (Aosta) ................a Casa di Heidi

Scritto da monica ambrogi
  • chamois
  • animali
  • lago
  • vetta
Un mio amico piemontese mi aveva parlato di questo posto così quando siamo saliti con il camper abbiamo deciso di dedicare una giornata a questo posto fuori dal mondo.
Puoi arrivarci con tanti mezzi tranne che con l’auto. Si sale con una bellissima funivia panoramica che ti porta fino in cima poi prosegui come vuoi: con la bici, con i pulmini privati, con il mulo, e anche con l’elicottero se l’avete….
Si arriva direttamente in piazzetta dove ci sono sia il municipio che la chiesa poi da lì si diramano un sacco di stradine che portano alle frazioni, ognuna con una propria fontana in pietra, le case ben curate ed i percorsi escursionistici.
Chamois è un amore di paesino che conta ben 94 abitanti, che vive principalmente di turismo e di agricoltura. L’artigianato è praticato come attività secondaria ed oltre alla scultura e all’intaglio del legno, gli abitanti si dilettano nell’intreccio del legno di nocciolo.
E’ un angolo di quiete e di abbandono adatto alle famiglie, ai ragazzi, alle coppie ed alle persone curiose di scoprire i ritmi, i colori, i sapori, i suoni, gli odori e le carezze della natura.
Noi siamo andati in estate, era agosto e si respirava un’aria pura che ti apriva i polmoni.
Abbiamo passeggiato per quelle viuzze sia di giorno che di sera dato che sono illuminate dalla guida luminosa disposta a terra.
La passeggiata più bella è quella che porta a Corgnolaz e poi al lago di Loz. Bisogna attraversare la piazzetta e proseguire verso il lato opposto da dove arriva la funivia, si sale lungo le stradine ancora asfaltate, poi piano piano diventano mulattiere che creano dei percorsi particolari, si sale e si scende fino a che non si arriva ad una strada carrozzabile. Lì c’è un sentiero gradinato e poi si scorge lo spettacolo: le cime della Becca d’Aver, il Mont Méabé, la Punta ed il Dome de Cian , il versante opposto alla Valtournanche. Il sentiero poi prosegue fra prati ed alberi radi e piano piano si arriva al lago di Loz. C’è una bella area attrezzata per il pic nic quindi se siete amanti di questo tipo di rifollacizzazione siete i benvenuti. Le sponde del lago sono ricoperte di vegetazione e soprattutto di una pianta della quale non conosco il nome ma che fa dei bellissimi fiori rosa.
Una visita la merita anche la vicina Magdeleine. Questo lo potete fare in bici o a piedi. In inverno anche con le racchette da neve che è divertentissimo.
Visto che abbiamo nominato la neve, questo posto è indicato anche per una bella sciata. Ci sono impianti di risalita che coprono circa 14 km di piste. Possono essere utilizzati anche per raggiungere la cima del monte e da lì il lago di Loz.
Ve lo raccomando questo paesino……..dove sembra di vivere come Heidi, e a me Heidi mi ricorda tanto la mia infanzia.

Ps. Chi vuole fermarsi al paese può farlo perché ci sono affittacamere, hotel e anche un rifugio alpino.
© Copyright 2012 Promax Comunication SA | Swiss Made Contatti